Focaccia alla Genovese…

Focaccia alla Genovese...

Roma – Focaccia alla Genovese…  

Antonella Audino ci propone la sua Focaccia alla Genovese… Quella vera, quella che si mangia a Genova e non quella che viene detta, soprattutto a Roma, alla genovese, alta e “panosa” ma che niente a che vedere con l’Originale…

Ecco cosa ci racconta:

Dopo essere stata a Genova ed aver assaggiato le loro meravigliose focacce non potevo tornare senza replicare o quanto meno provarci!!! E si ho replicato… ed alla grande pure. La ricetta l’ho adocchiata  al volo, pubblicata da un panettiere genovese in un grande gruppo di cucina, e mica me la potevo far scappare! Quindi con gli accorgimenti del caso, riprodotta per le nostre planetarie domestiche ed i nostri forni, il risultato è stato sorprendente, una leggerezza incredibile, gusto eccellente… e poi abbastanza facile da fare, vi spiego come…

Tempo di realizzazione.
5 ore.

Difficoltà.
Media.

Ingredienti.
500 g farina 0 o indicata per pizza.
350 g acqua.
5 g lievito compresso.
25 g strutto.
10 g sale.
10 g olio evo.
20 g acqua.
20 g zucchero.

Salamoia.
40 g acqua per salamoia.
40 g olio evo.
q.b. sale grosso pestato.

Procedimento.
Inserire nella ciotola la farina e versare l’acqua, nella quale avremo sciolto il lievito, piano piano e cominciamo ad impastare a vel 1,5. Dopo aver inserito tutta l’acqua e l’impasto comincia a prendere un minimo di incordatura, uniamo anche l’acqua dove avremo sciolto lo zucchero ed incordiamo con la foglia alzando la velocità. Ci vorrà qualche minuto, l’impasto a questo punto è molto molle.

Uniamo ora il sale e successivamente, dopo qualche giro, lo strutto a fiocchetti facendolo assorbire, ultimiamo con l’olio, incordiamo bene e facciamo andare per qualche minuto a vel.3.

Chiudiamo l’impasto rovesciandolo in una ciotola leggermente unta, sigilliamo e facciamo lievitare al raddoppio, l’impasto dopo un paio d’ore, se tenuto in forno con lucina accesa, oltre ad essere raddoppiato avrà grosse bolle e fossette.

In una teglia del forno molto, molto oleata versiamo l’impasto decisamente molliccio, allarghiamolo con le dita per quanto possibile e copriamo con pellicola per circa 20 minuti.

Continuiamo ad allargare usando i polpastrelli l’impasto da sotto in modo da non sgonfiare.

Cospargiamo con abbondante salamoia, senza allagarlo per carità, spolverizziamo con sale grosso pestato.

Nel frattempo avremo acceso il forno a 250°C o perlomeno alla massima temperatura che il nostro forno casalingo permette e posizioniamo la teglia nella prima scanalatura a partire da sotto. Appena sotto sarà ben cotto, poniamo a metà forno facendo completare la cottura con un bel colore dorato.

Così avremo una focaccia croccante sotto, leggera perchè l’impasto è molto idratato e morbida sopra… un incanto di leggerezza… se poi al posto di una comune farina 0 aveste a casa della Uniqua Blu o Verde, una sostituzione in percentuale darà alla focaccia una marcia in più!

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Antonella Audino.

Sono semplicemente un’appassionata di cucina da sempre, sin da bambina, ma solo in questi ultimi anni ho potuto ampliare i miei orizzonti seguendo dei corsi e applicandomi in piccoli studi, perché non può essere sempre passione e basta, e  arriva la voglia e la curiosità di conoscenza.
Sempre da dilettante, in cucina per la famiglia e gli amici, mi piace sorprendere con ricette nuove e belle presentazione dei piatti.
Una piccola soddisfazione per me è anche l’apprezzamento di qualche mio elaborato sul gruppo “Quelli che non solo i dolci” ed in altri, ma senza competizione, giusto per partecipare e condividere belle esperienze, in quello che è il mio hobby e prende parecchio del mio tempo.
Tempo che mi piace trovare tra mille impegni, non ultimo quello di nonna… Infatti nella mia cucina ci scappa anche qualche bel biberon… E che soddisfazione!!!

Potete trovare Antonella nel suo blog Dolci Merende & Dintorni.

Altre ricette di Antonella su Ladyblitz:

Cornetti Otto Veli, per una colazione soffice soffice
Maritozzi Romani alla Crema
Castagnole alla Ricotta
Torta Amore alle fragoline di bosco
Piccoli Crumble ai Frutti Rossi
Torta delle Rose con Marmellata di Arance
Focaccia Pugliese ai pomodorini
Focaccine alle Cipolle Caramellate
I “Fiocchi di Neve di Poppella”
Sofficini Prosciutto e Mozzarella
Straccetti di Pollo con Funghi e Pomodorini
Fisarmonica Salata Ripiena
Panzerotti Pugliesi… Irresistibilmente buoni
Cestini di Pane con Grano Arso
Insalata di Farro Estiva
Involtini di Pesce Spada
Maionese Pastorizzata con o senza Bimby
Orecchiette, Pomodorini e Zucchine Fritte
Crostata di Fichi con o senza Bimby
Minestra Tiepida Superlight
Frittelle del Luna Park con e senza Bimby
Panini al Latte Sofficissimi
Torta di Rose gusto Pizza con e senza il Bimby

Antonella Audino

Antonella Audino

.

Link a Lady Kitchen

Potrebbero interessarti anche...