Categorie
bellezza

Dieta purificante: 7 alimenti per sgonfiarti dopo Pasqua

ROMA – Dopo gli stravizi di Pasqua hai proprio bisogno di una dieta purificante che ti aiuti a sgonfiare la pancia e a drenare i liquidi in eccesso? La cosa migliore è puntare su alimenti detox, ricchi di acqua e di sostanze nutritive che agiranno sul tuo organismo depurandolo dalle tossine in eccesso.

Per una dieta purificante, è importante innanzitutto scegliere con cura gli alimenti. Prediligi una dieta a base di frutta e verdura di stagione. Un frutto a metà mattinata e a metà pomeriggio può essere una buona opzione per arrivare a pranzo e cena non affamati e per assicurarsi la giusta dose di vitamine e nutrienti. Almeno per una settimana, evita bevande gassate, vino ed alcolici. Stai lontano da fritti, carni rosse, dolci e cibi troppo elaborati, in scatola o preconfezionati. Cominciare la giornata con una buona colazione a base di latte scremato e cereali ricchi di fibre può essere una buona scelta. Si a a frutta, verdura, pesce, carni bianche e pasta (con poco condimento!).

Adesso, vediamo 6 alimenti ricchi di acqua che dovresti inserire nella tua dieta per un effetto depurativo e sgonfiante.

Sedano, contenuto d’acqua: 95,43%. Questa verdura verde chiaro è povera di calorie, proteine ​​e carboidrati ma è ricca di fibre. Fornisce anche vitamine A e K , nonché acido folico e potassio. Il sedano rappresenta un’ottima scelta come snack di metà mattina o metà pomeriggio. Gli esperti consigliano di aggiungere sulla punta del sedano qualche goccia di olio, per rendere lo spuntino più gustoso e arricchirlo di nutrienti. Mi raccomando però, solo qualche goccia in quanto l’olio, anche se sano, è pur sempre un grasso, nemico della nostra forma fisica e della pancia piatta.

Cetriolo, contenuto d’acqua: 96,73%. I cetrioli sono tra gli alimenti con maggiore quantità d’acqua, oltre ad essere fonte di potassio, fosforo, magnesio e una piccola quantità di calcio. Sebbene non vantino un alto contenuto di vitamine e minerali rispetto ad altri frutti e verdure, contengono nutrienti speciali chiamati cucurbitacine che, secondo alcuni studi, potrebbero avere un effetto antidiabetico. L’acqua detox al cetriolo è anche molto popolare tra chi non ama il gusto dell’acqua semplice.

Finocchio, contenuto di acqua, 93%. Il finocchio è l’ortaggio anti-gas per eccellenza. Si può mangiare crudo, cotto o aggiungere i semi ai piatti e alle tisane. Risultato assicurato. Il finocchio ha, inoltre, proprietà depurative, in particolare a carico del fegato e del sangue. Tra i minerali il più presente è il potassio; contiene vitamina A, vitamina C e alcune vitamine del gruppo B. È discretamente ricco di flavonoidi. Apporta pochissime calorie.

Lattuga: contiene circa il 96% di acqua a fronte di pochissime calorie! Oltre ad avere un effetto diuretico, purifica il fegato ed elimina le tossine in eccesso. Dopo aver fatto il pieno di questi 7 alleati nel vostro frigorifero, non dimenticatevi dell’acqua: l’ideale è bere due litri d’acqua naturale al giorno. Evitate succhi di frutta, bevande gassate e alcolici. Meglio invece puntare su tè e tisane, per fare il pieno di liquidi ed eliminare la ritenzione.

Yogurt: sembra incredibile eppure lo yogurt è nostro amico quando abbiamo come obiettivo quello di sgonfiarci. Grazie ai fermenti lattici vivi, infatti, questo alimento aiuta a mantenere sana e attiva la flora batterica intestinale, regolarizzando il nostro intestino. Provate a mangiarne uno al giorno: vi renderete conto di avere sempre il ventre super piatto!

Spinaci, contenuto d’acqua: 91,4%. Gli spinaci sono ricchi di nutrienti e fibre a fronte di pochissime calorie. Sono una buone fonte di magnesio, calcio, ferro, potassio, vitamina A, vitamina K e acido folico. Gli spinaci sono molto versatili: possono essere gustati come contorno semplice ma anche crudi aggiungi in insalate o frullati, per un concentrato o uno smoothie fresco e super nutriente.

Tarassaco: considerato lo sgonfia-pancia per eccellenza, il tarassaco è un ottimo alleato contro il gonfiore addominale. Le foglie di tarassaco sono ricche di potassio, un minerale in grado di stimolare la diuresi e quindi in grado di espellere il sodio in eccesso. Per questo motivo, questa pianta apporta numerosi benefici anche ai reni. Aumentando l’urina, il tarassaco è in grado di influenzare il volume del sangue e l’equilibrio idrico nel corpo, facilitando la fuoriuscita di liquidi accumulati nei tessuti nonché di acqua dal sangue, riducendo così il volume totale del sangue (volemia). Questo cambiamento nel bilancio idrico porta a una diminuzione della ritenzione idrica ma soprattutto un abbassamento della pressione arteriosa.

Dieta detox: se proprio ne senti il bisogno, puoi provare a seguire una dieta detox di stagione. Vi abbiamo parlato di questo tipo di regime alimentare in questi articoli:

Dimagrire e sgonfiarsi con la dieta detox di stagione

Dieta di aprile, i cibi del mese per dimagrire fino a 3 chili

Foto in evidenza by Jason Briscoe on Unsplash