cucina

Trenette al Pesto Genovese

Trenette al pesto genovese

Roma – Trenette al Pesto Genovese.

Ornella Pasquariello ci propone la sua versione delle mitiche Trenette al Pesto Genovese che poco hanno da invidiare a quelle originali poiché la ricetta del pesto rispetta pienamente quella classica… L’unica differenza dal tradizionale piatto genovese è l’assenza delle patate e dei fagiolini lessati che devono essere aggiunti prima di servire.

Primo esempio di pesto fu in epoca romana, il Moretum, descritto da Virgilio. Ma la prima ricetta del pesto viene fatta risalire all’Ottocento. Anche se certamente è debitrice di più antiche salse pestate come l’agliata(versione alla ligure dell’agliata classica), a base d’aglio e noci, diffusa in Liguria durante la repubblica marinara genovese e il pistou francese.
Nella maggior parte della zona spezzina e genovese venivano usate le croste di formaggio avanzate, perché economicamente meno costose, inoltre le patate venivano aggiunte in quanto meno care della pasta.
La prima ricetta scritta la si trova sulla Vera Cuciniera Genovese di Emanuele Rossi (1852), denominata come Pesto d’Aglio e Basilico. (Fonte Wikipedia)

Tempo di realizzazione.
35 minuti.

Grado di difficoltà.
Facile.

Ingredienti per 3 porzioni.
50 g di foglie di basilico lavate delicatamente e asciugate.
1 spicchio piccolo di aglio fresco.
1 pizzico di sale grosso integrale.
100 ml di olio extravergine d’oliva.
60 g di parmigiano reggiano grattugiato.
40 g caprino stagionato grattugiato (ci va il pecorino se volete realizzare l’originale pesto).
20 g di pinoli.
300 g di trenette (bavette/linguine).

Procedimento.
Porre l’aglio sbucciato, 1 pizzico di sale grosso e metà dei pinoli nel mixer freddo (lasciarlo in congelatore per 10 minuti) e iniziare a tritare.
Aggiungere le foglie di basilico asciutte e dare un altro colpo di lame.
Versare l’olio, i pinoli rimanenti e frullare sempre ad intermittenza per non ossidare il basilico.
Aggiungere i formaggi e dare un’ultima mixata.
Amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere una salsa omogenea e porre in frigorifero fino al momento di usarlo.
Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e, quando l’acqua sarà in bollore, far cuocere la pasta.
Ora mettere il pesto in una zuppiera e stemperarlo con un po’ di acqua di cottura della pasta.
Mescolare con una spatola e, non appena la pasta sarà cotta, aggiungerla direttamente al pesto;
amalgamare il tutto per insaporire, infine servire le vostre trenette al pesto, guarnendo con qualche foglia di basilico.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui

.

Chi è Ornella Lara Pasquariello.

Ornella Pasquariello, lucana di nascita, vive in Campania è diplomata in violino e canto al Conservatorio. Affianca alla professione di musicista la sua passione per la cucina. Alla ricerca di sapori nuovi unisce un’attenzione alla salute nei suoi piatti. Appassionata particolarmente di paste ripiene,regionali ed estere.

Altre ricette di Ornella presenti su Ladyblitz:

Ornella Lara Pasquariello

Ornella Lara Pasquariello

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI e metti MI PIACE

like