Categorie
benessere

Perché è importante consumare cibi ricchi di potassio nella dieta?

Uno dei minerali  essenziali nella dieta è il potassio. Ma sai esattamente perché e quali funzioni ha questo minerale? Ad esempio, lo sapevi che, come il magnesio, il suo deficit può causare stanchezza o affaticamento muscolare? In casi molto gravi, una carenza di potassio potrebbe causare anche un arresto cardiaco. Il dottor Alfonso Gálvez, capo dell’unità Vithas Granada Obesity and Nutrition, spiega a Hola cos’è il potassio e a cosa serve. 

Potassio nella dieta

È un minerale di cui l’organismo ha bisogno per il corretto funzionamento dei processi cellulari, la trasmissione degli impulsi nervosi, la contrazione delle cellule muscolari. Inoltre, aiuta a regolare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Aiuta a contrastare alcuni degli effetti nocivi del sodio, svolgendo una funzione diuretica e permettendo all’organismo di regolare il proprio contenuto di acqua. Questo minerale svolge anche altre funzioni come il miglioramento della salute delle ossa, prevenendo la demineralizzazione e garantendo una corretta ossigenazione del muscolo cardiaco e del cervello.

– Leggi anche:  Pressione alta, alimenti che ti aiutano a tenerla sotto controllo

Qual è l’apporto consigliato?

Il corpo deve mantenere i livelli di potassio nel sangue entro determinati valori. Livelli troppo alti o troppo bassi del minerale possono portare a problemi di salute. Il fabbisogno di questo minerale varia in base all’età, al sesso e alla situazione fisiologica. Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), la quantità consigliata per gli adulti è di 3510 milligrammi al giorno e dovrebbe essere ridotta per essere proporzionale al fabbisogno energetico del bambino.

– Leggi anche:  Potassio, non solo banane: 9 cibi che ne sono ricchi

Sintomi che indicano una carenza di potassio

Alterazioni delle concentrazioni di potassio nel sangue possono presentare manifestazioni cliniche significative. Quando i livelli di questo minerale sono bassi, possono verificarsi irritabilità, stanchezza, insonnia, debolezza muscolare, aumento della minzione, mancanza di respiro, disturbi del ritmo cardiaco e, nei casi più gravi e rari, anche un arresto cardiaco .

– Leggi anche:  Dai un spinta al tuo organismo con queste vitamine e minerali

Alimenti ricchi di potassio 

Normalmente, assumiamo il potassio di cui abbiamo bisogno attraverso l’alimentazione. Questo minerale è presente in cibi come verdure a foglia verde (spinaci, bietole, broccoli, zucchine, cavoli), ortaggi a radice o tuberi (carote, patate), frutta (albicocca, pesca , avocado, papaia, agrumi, banana, kiwi, uva, dattero, pomodoro). Ancora, è presente nei legumi (ceci, fagioli, lenticchie, soia), frutta secca (noci, pistacchi), carni (cavallo, mucca, manzo, maiale, coniglio, tacchino ), pesce azzurro (tonno, salmone, sarde, merluzzo). Si trova anche nei latticini (yogurt, latte), crostacei e cioccolato fondente . Va tenuto presente che una dieta ricca di alimenti trasformati riduce la quantità di potassio raccomandata.