Categorie
benessere

Grasso sulla pancia: dieta esercizi e infusi che ti aiutano ad eliminarlo

Eliminare il grasso sulla pancia, che è anche quello più pericoloso per la nostra salute, a volte può sembrare molto difficile. Ma non è impossibile. Certo, è importante tenere conto di ciò che ci dicono gli specialisti, che ricordano che non esiste un trucco per eliminare il grasso solo da un’area specifica del corpo.

Tuttavia, combinando una corretta alimentazione ed esercizio fisico, possiamo ottenere ottimi risultati. Questo è l’unico modo per ridurre il grasso sulla pancia in modo sano e duraturo. Quando decidiamo di seguire un piano alimentare, possiamo prefiggerci l’obiettivo di perdere peso ma non certo grasso localizzato. Non esistono alimenti specifici per eliminare il grasso solo in certe zone.

– Leggi anche:  Operazione pancia piatta: 6 modi per favorirla

Possiamo perdere grasso sulla pancia con l’esercizio fisico?

L’esercizio, da solo, non ti fa perdere il grasso sulla pancia. Ma è necessario se vogliamo dimagrire. Questa può sembrare una contraddizione. A spiegare la questione a Hola è Pedro Jiménez, personal trainer di BluaU de Sanitas. L’esperto sottolinea che non è possibile perdere grasso localizzato naturalmente attraverso l’esercizio. Quindi non importa se facciamo migliaia di squat, non perderemo grasso sulle gambe, oppure mille addominali al giorno, non perderemo grasso sulla pancia. “Vorrei anche porre fine al mito della conversione del grasso in muscolo, questa affermazione non è corretta, perché il grasso non può essere trasformato in muscolo. Quello che si può ottenere con l’esercizio è abbassare la percentuale di grasso e aumentare il livello di massa muscolare, che porta ad un miglioramento della composizione corporea”, chiarisce l’esperto. 

Come dovrebbe essere una dieta per perdere grasso sulla pancia?

Un piano alimentare progettato per la perdita di peso deve essere ipocalorico. Quello che dobbiamo ottenere è uno squilibrio tra apporto calorico e dispendio energetico. Cioè, il nostro apporto calorico deve essere inferiore al nostro dispendio energetico. In questo modo inizieremo a perdere grasso. Per questo è molto importante la pratica dell’attività fisica, che contribuirà in modo molto positivo a questo dispendio energetico. Inoltre, il piano alimentare deve essere vario ed equilibrato, senza escludere alcun macronutriente. L’apporto di carboidrati ci fornirà energia, i grassi sani si occuperanno della salute cardiovascolare e le proteine ​​contribuiranno allo sviluppo della massa muscolare.

Dovremmo eliminare i grassi?

Quando vogliamo perdere il grasso sulla pancia, non dobbiamo eliminare del tutto i grassi. Ma dobbiamo certamente adattarti alle nostre esigenze e, senza dubbio, fare scelte sane evitando il consumo di grassi dannosi come quelli saturi o trans.

Grassi sani come frutta secca, avocado, semi oleosi, pesce azzurro, olio extravergine di oliva, ci forniscono molti benefici come la protezione cardiovascolare, migliori prestazioni nell’esercizio fisico, facilitano l’assorbimento delle vitamine liposolubili, migliorano la nostra composizione corporea e danno ai nostri piatti sicuramente più gusto.

Anche il prosciutto, se di buona qualità, non deve essere completamente eliminato dalla dieta. Più del 70% dei grassi di questo alimenti sono insaturi, motivo per cui offrono proprietà cardiovascolari. Inoltre è ricco di proteine, vitamine e minerali. Infine, la percentuale di colesterolo è inferiore rispetto ad altri tipi di carne come il vitello o l’agnello. Quindi possiamo includerlo nella nostra dieta adattandolo a una frequenza ottimale (non più di una volta a settimana).

Leggi anche: Sai cosa sono i grassi trans e perché fanno male alla salute?

Cos’altro possiamo fare per eliminare il grasso sulla pancia?

In realtà non è necessario fare grandi sforzi per perdere peso ed eliminare il grasso sulla pancia. In teoria è sufficiente mantenere uno stile di vita sano che persegua l’obiettivo di migliorare la tua salute attraverso una corretta alimentazione ed esercizio fisico. Creare una routine personalizzata che puoi mantenere a lungo termine sarà il tuo miglior alleato per raggiungere livelli sani di grasso corporeo.

Pedro Jiménez chiarisce a Hola quale tipo di esercizio dovremmo fare per dimagrire: “Anche se la maggior parte della popolazione pensa che il modo migliore per perdere grasso con l’esercizio sia fare lavoro aerobico, devo dire che non è così. Il modo migliore è con l’allenamento simultaneo, questo tipo di allenamento è quello che combina sia lavoro aerobico che lavoro di forza. Questa combinazione può essere fatta alternando allenamenti di ogni tipo durante tutta la settimana o unendoli nella stessa sessione”.

Le piante ci aiutano a dimagrire?

Oltre alla dieta e all’esercizio fisico, possiamo anche ricorrere ad altri rimedi naturali. Ad esempio aiutandoci con le piante officinali, alcune delle quali ci renderanno più facile bruciare i grassi. Sia chiaro, gli infusi non fanno dimagrire, ma certamente ci aiutano a sentire meno la fame e a drenare i liquidi in eccesso.

L’eccesso di peso e soprattutto l’accumulo di grasso sulla pancia, oltre a un problema estetico, costituiscono un importante fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari. In determinate circostanze, oltre a mangiare sano, fare esercizio fisico o bere molti liquidi possiamo utilizzare le piante ad esempio nei nostri menu settimanali (radici o alghe) o sotto forma di infusi che ci aiuteranno anche ad aumentare il nostro apporto di acqua.

Leggi anche: Infusi drenanti contro la pancia gonfia e per evitare la ritenzione dei liquidi

Tè verde

Le foglie di tè verde sono ricche di caffeina e catechine. L’uso di infusi di tè verde può aiutare a mantenerci idratati. Tuttavia, non dovremmo abusarne in quanto può causare insonnia e nervosismo. Deve anche essere usato con cautela nei pazienti con ulcera gastroduodenale, ipertensione, aritmia o ipertiroidismo.

Glucomannano

Il glucomannano è una sostanza solubile che si trova nella radice di un tubero noto come Konjac o Amorphophallus konjac. È una fibra e ha un’elevata capacità di assorbimento dell’acqua, formando soluzioni molto viscose. Nello stomaco si gonfia e aiuta a fornire una sensazione di sazietà. Per questo motivo va ingerito con molta acqua e il suo utilizzo è sconsigliato da alcune patologie gastrointestinali.

Equiseto

L’equiseto è una pianta utilizzata fin dall’antichità. Possiamo assumerlo sotto forma di infusi per aumentare l’assunzione e l’eliminazione dei liquidi. Non deve essere utilizzato per periodi di tempo prolungati.

Leggi anche: Equiseto: un diuretico naturale molto utile contro la ritenzione liquidi

Spirulina

È un’alga ricca di vitamine e minerali. Un’opzione potrebbe essere incorporarla nella nostra dieta come accompagnamento alle insalate, oppure in polvere all’interno di succhi e frullati.