Bici e camminate per migliorare la memoria

Un’attività fisica leggera ma regolare, come passeggiare a ritmo sostenuto o andare in bicicletta, può migliorare la memoria e l’attività cerebrale. Bastano tra i sei e i dodici mesi di attività fisica continua per avere benefici.

Secondo una ricerca del Beckman Institute for Advanced Science and Technology dell’Università dell’Illinois  muoversi fa bene non solo al corpo, ma anche al cervello, riuscendo addirittura ad aumentarne lo sviluppo. Basta iniziare con 15 minuti al giorno, per arrivare a 45 minuti, ed avere effetti notevoli.

I ricercatori hanno dimostrato che gli effetti positivi dell’attività fisica si verificano anche nei bambini, più propensi al multitasking e a risolvere complessi problemi rispetto ai coetanei che non praticano alcun allenamento, e ottengono risultati migliori a scuola.

Secondo gli studiosi, poi, un allenamento leggero ma continuato aiuta a prevenire la demenza senile e il calo delle funzioni cerebrali dovuto all’avanzare dell’età, e non solo, come già noto, a prevenire i disturbi cardiovascolari e il diabete.

 

 

Potrebbero interessarti anche...