Kedgeree, la tipica colazione delle colonie indiane

Kedgeree, la tipica colazione delle colonie indiane

Roma – Kedgeree, la tipica colazione delle colonie indiane.

Il kedgeree, arrivato in Inghilterra dalle colonie indiane, ormai da secoli appartiene alla tradizione inglese. In India costituiva l’abbondante e saporita colazione delle classi agiate. Si tratta di un piatto ricco di spezie davvero saporito e profumato.
Ovviamente per le nostre abitudini alimentari non è adatto alla colazione ma è perfetto per un pranzo o una cena una po’ esotica.
Raffaella Bosso ci propone la sua versione più anglo che indiana…

Tempo di realizzazione.
20 minuti.

Grado di difficoltà.
Facile.

Ingredienti per 4 persone.
300 g salmone fresco.
200 g riso basmati.
2 uova.
1 cipolla grossa.
i spicchio di aglio.
prezzemolo.
100 g burro.
pepe.
noce moscata.
olio evo.
sale.
limone.
alloro.

Procedimento.
In una casseruola mettete acqua sufficiente per fare bollire il salmone, in essa aggiungete una foglia molto piccola di alloro, l’aglio tagliato a pezzi, il pepe in grani, un pezzetto di buccia di limone, qualche gambo di prezzemolo ed il sale: fate sobollire il tutto per 10 minuti quindi aggiungete il pesce e portate a cottura facendo molta attenzione a non cuocere troppo, altrimenti tutti i succhi della carne andranno via; appena pronto scolate e tenete da parte al caldo
in un’altra casseruola fate cuocere il riso con il metodo pilaf: sciacquate bene il riso basmati più volte in acqua fredda per togliere l’amido, mettete il riso nella pentola e copritelo con acqua per due volte il suo volume, condite con sale, pepe bianco e noce moscata a piacere, coprite perfettamente con il coperchio e lasciate cuocere sul fornello ( o in forno) lentamente finchè tutto il liquido non verrà assorbito dal riso; a questo punto aggiungete il burro: io ho messo 100 g nella ricetta ma non li ho usati tutti…il riso deve essere ben condito a vostro gusto.
In un pentolino bollite 2 uova finchè non saranno sode, di queste una la farete a pezzetti, l’altra a spicchi.
In un padellino mettete l’olio e friggete la cipolla precedentemente fatta a fettine di 3 mm di spessore ( la ricetta prevede di friggerle nel burro…non me la sono sentita…non ho nulla contro il burro, ma…)
ora assemblate il tutto.
In un bel piatto, possibilmente caldo, mettete il riso, il salmone grossolanamente tagliato con le mani, le uova a pezzetti e le quasi tutte le cipolle ed il prezzemolo con molta delicatezza mescolate quindi guarnite con le cipolle rimaste, qualche pizzico di prezzemolo, le uova a spicchi e un paio di fette di limone.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Raffaella Bosso.

Mi chiamo Raffaella Bosso: “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”, nel mio caso forse è più calzante” dimmi cosa gli prepari da mangiare e ti dirò quanto gli vuoi bene “. Il cibo per me è sempre stato dimostrazione di affetto…  Donna multitasking, lettrice compulsiva, curiosa del mondo.

Puoi trovare Raffella nel suo Blog  Lingonmorblog La Mamma dei Mirtilli Rossi

Altre ricette di Rafaella su Ladyblitz.

Mamoul… L’antipasto che si crede un dessert
Faraona Autunnale…
Arrosto di Maiale alla Toscana
Spezzatino di Agnello con Prugne 
Insalata di Polpo a modo mio

Raffaella Bosso

Raffaella Bosso

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI e metti MI PIACE

like

Potrebbero interessarti anche...