Arrosto di Maiale alla Toscana

Arrosto di Maiale alla Toscana

Roma – Arrosto di Maiale alla Toscana.

La carne in Toscana è una “cosa seria”… dalla Fiorentina di Chianina al prosciutto di Cinta senese a molte altre specialità come l’arrosto di arista di maiale… Da molti considerata un taglio minore, cotta arrosto alla toscana è un vero capolavoro…  croccante e saporita fuori, tenera e bianca dentro.

Ci spiega come prepararla Raffaella Bosso 

Tempo di realizzazione.
35 minuti + 2 ore e 30 di cottura.

Difficoltà.
Facile.

Ingredienti per 6 persone.
3 kg carrè di maiale con osso.
vino bianco.
rosmarino.
aglio.
olio evo.
sale.
pepe.
1 cucchiaino di fecola/amido di mais.

Procedimento.
Fatevi scalzare leggermente la base dell’osso del pezzo di carne per rendere più agevole il taglio delle fette, prendete assolutamente l’arista con le ossa perchè il gusto sarà così molto più buono e lasciate pure al macellaio l’eventuale filetto, poichè se fosse attaccato non tollererebbe una cottura lunga, restando stopposo e poco piacevole.
Tritate abbondante rosmarino, quindi qualche spicchio di aglio in proporzione al vostro gusto e massaggiate questo composto sulla carne facendola aderire bene.
Mettete ora il pezzo di carne in teglia con abbondante olio evo, sale e pepe, infornate a 200°C per 20 minuti, quindi abbassate il calore a 160°C per le seguenti 2 ore: il calore interno della carne deve arrivare ai normali 85°C della cottura corretta del maiale.
Ogni tanto quando passate li davanti, irroratelo con un poco del suo sugo, soprattutto nell’ultimo periodo di cottura.
A cottura ultimata togliete la carne dalla teglia, mettetela su una gratella, copritela e lasciatela riposare 15 minuti.
Nel frattempo deglassate il fondo: mettete sul fuoco la teglia di cottura, fate sobbollire il fondo rimasto, versate 2 dl di vino bianco e “pulite” bene la teglia con un cucchiaio di legno, quindi preparate la fecola di mais mettendo in un bicchiere un cucchiaino di fecola e stemperandola con poca acqua fredda.
Quando il vino sarà evaporato e non sentirete più il suo profumo salire dal sugo versatevi dentro la fecola sciolta nell’acqua, quindi con una frusta scioglietela bene.
Mettete il sugo in una salsiera, l’arrosto nel piatto di portata e buon appetito.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Raffaella Bosso.

Mi chiamo Raffaella Bosso: “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”, nel mio caso forse è più calzante” dimmi cosa gli prepari da mangiare e ti dirò quanto gli vuoi bene “. Il cibo per me è sempre stato dimostrazione di affetto…  Donna multitasking, lettrice compulsiva, curiosa del mondo.

Puoi trovare Raffella nel suo Blog  Lingonmorblog La Mamma dei Mirtilli Rossi

Altre ricette di Rafaella su Ladyblitz.

Mamoul… L’antipasto che si crede un dessert
Faraona Autunnale…

Raffaella Bosso

Raffaella Bosso

.

.

Link a Lady Kitchen

Potrebbero interessarti anche...