Categorie
benessere

Vuoi dimagrire? Uno studio scopre i 4 alimenti che fanno ingrassare di più

Uno studio rivela che le patatine fritte, ad esempio, sono tra le tue peggiori nemiche se vuoi dimagrire. E’ un dato di fatto: condurre uno stile di vita sano è il mantra degli ultimi mesi. La rete è invasa da utenti che vogliono prendersi cura del proprio corpo, necessità aumentata dallo stile di vita sedentario che ci hanno portato i vari lockdown.

Le ricette di questa filosofia che tratta il proprio corpo come un tempio, che deve essere curato e nutrito dall’interno, sono ricche di super alimenti con cui restare in forma e, se necessario, dimagrire.

Anche la scienza sembra essere consapevole della nuova ondata salutista che sta trionfando su Internet e molte ricerche sono concentrate sullo svelare i segreti nutrizionali nascosti nei cibi che siamo soliti consumare.

Così, se il tuo obiettivo è dimagrire dovresti proprio leggere qui. Un nuovo studio ha infatti decretato quali sono i 4 alimenti che fanno ingrassare di più. Scopri quali sono i cibi che dovresti bandire (o almeno limitare il più possibile) dalla tua lista della spesa se vuoi dimagrire o semplicemente rimanere in forma e in salute.

1. Patatine fritte

Le protagoniste degli aperitivi in ​​terrazza sono anche il primo motivo per cui la vostra dieta sembra non funzionare.  Lo afferma lo studio pubblicato dalla rivista scientifica  Journal of the American Medical Association , in cui sono state indagate le abitudini alimentari di 120.000 volontari nell’arco di 20 anni. Secondo i risultati, le patatine fritte sono direttamente associate all’aumento di peso. Come trucco per evitare tentazioni, la dottoressa Paula Rosso, specialista in nutrizione e medicina estetica presso il Lajo Plaza Medical Center, consiglia: “Se avete i programma un aperitivo fuori casa, chiedete al cameriere di non portarvi patatine fritte insieme alla vostra bevanda. Una volta che le vedrete a tavola sarà più difficile resistere.

2. Bevande zuccherate, tue nemiche se vuoi dimagrire

Essendo liquide e avendo un potere saziante molto basso, molti pensano che le bibite con lo zucchero non facciano ingrassare, tuttavia lo studio ha riscontrato che il consumo di queste tipologie di bevande non aiuta affatto a dimagrire, anzi. La Dott.ssa Paula Rosso avverte anche di quanto siano dannosi gli zuccheri aggiunti: “Sono quelli utilizzati nella produzione di cibi e bevande. Ma non sono consigliati, poiché indicano un’assunzione extra di zuccheri di cui la stragrande maggioranza delle persone non ha bisogno. E umentano l’apporto calorico”.

Leggi anche: Sintomi che potrebbero indicare che hai una carenza di vitamine

3. Patate

Ebbene sì. Anche se non sono fritte, le patate entrano nell’elenco di alimenti che fanno ingrassare di più. Cristina Romagosa, consulente per la salute e nutrizionista di MediQuo, rivela che “si consumano in tutte le loro varietà, ma spesso ci allontaniamo dalle materie prime, assumiamo un contributo molto più elevato di calorie, grassi e sodio” . Pertanto, se intendi consumare le patate nell’ambito di una dieta varia, tieni presente che quando vengono bollite l’apporto calorico è di 79 calorie per 100 grammi. Quando vengono fritte in padella o in una friggitrice arrivano a 289. Infine, se opti per le patatine in busta, sappi che il loro contenuto calorico sale a 538, con 25 grammi di grasso e 700 milligrammi di sodio, secondo Romagosa.

Leggi anche: I segnali che indicano che stai assumendo troppo sale nella tua dieta

4. Dimagrire, attenzione alle carni rosse

In questo caso, i ricercatori includono sia le carni lavorate che quelle non trasformate. Gli esperti spiegano: “Scegli il pesce accompagnato da verdure piuttosto che le carni che tendono ad avere più grassi e quindi più calorie”.

Per assumere le proteine, anche quelle di origine vegetale come la quinoa, i legumi o le noci sono una buona scelta: “Le fonti di proteine ​​vegetali contengono pochissimi grassi e quelli che ci sono sono grassi insaturi, che proteggono il sistema cardiovascolare. Contengono inoltre acidi grassi essenziali come gli omega 3 e 6, benefici per l’organismo”.