Categorie
ambiente

Pancia piatta: 6 cose che devi evitare di mangiare

Il gonfiore di stomaco è un disturbo molto comune che può essere causato da una alimentazione scorretta e dalla sedentarietà. Fortunatamente, riuscire a ottenere la pancia piatta è possibile, seguendo alcuni piccoli consigli.

Escludendo patologie specifiche per cui bisogna chiedere consiglio al proprio medico, il gonfiore addominale avviene spesso quando i cibi che ingeriamo non vengono digeriti correttamente dall’intestino tenue.

Parlando con il Sun, Lisa Borg, nutrizionista della  Pulselight Clinic , ha affermato che la maggior parte dell’accumulo di grasso in eccesso intorno alla pancia è dovuta a scelte dietetiche sbagliate e squilibri ormonali.

“Soprattutto cortisolo, grehlin, leptina e insulina che sono collegati a stress, sonno scarso e un elevato apporto di zuccheri”, ha spiegato.

Tuttavia, Lisa ha suggerito che cambiare alcune abitudini alimentari può avere un effetto notevole sul grasso addominale e sull’obiettivo di ottenere la pancia piatta. Ecco allora 6 cose che dovresti bandire per un addome piatto.

Rinuncia al grano

Molti esperti di salute raccomandano l’assunzione di molti cereali nella dieta. Tuttavia, spesso il grano può causare gonfiore. Alimenti come la segale e il grano contengono fruttano. Questo è un carboidrato che molte persone trovano difficile da digerire. I fruttani si trovano in prodotti come pane, pasta, cipolle, aglio, orzo, pistacchi e broccoli.

Molte persone che pensano che il loro stomaco sia gonfio a causa di un’intolleranza al glutine, hanno in realtà problemi con i fruttani. Il nutrizionista Kim Pearson ha detto: “In termini di cibo migliore da evitare, suggerirei quelli ricchi di carboidrati amidacei a base di grano tra cui pane, pasta, pizza, cereali e cracker ecc”.

CORRELATO: Pancia e grasso, 9 consigli per aiutarti a dimagrire.

Un aiuto contro la pancia gonfia può arrivarci dalla dieta FODMAP, ideale contro i gonfiori e per ottenere la pancia piatta.

Pancia piatta, bandisci l’alcol

Lo sappiamo, godersi un drink il venerdì pomeriggio è molto rilassante. Ma attenzione perché l’alcol può gonfiare la pancia. Infatti, l’alcol induce il corpo a trattenere l’acqua e in molti casi il gas già presente in bevande popolari come birra o vino può causare gonfiore. Bere troppo può anche causare stitichezza, che può far sentire le persone pesanti e gonfie.

Se vuoi bere un bicchiere di vino ogni tanto, puoi farlo. Tuttavia, gli esperti sconsigliano di scegliere drink in cui sono presenti bevande gasate e zuccherate.

Abbandona il caseificio

La maggior parte dei prodotti lattiero-caseari contengono lattosio, che il corpo trova difficile da digerire. Se vuoi combattere il gonfiore dovresti evitare prodotti come formaggi grassi, latte intero e gelato.

Metti un freno alla caffeina

Molte persone sono abituate a buttare giù un paio di caffè la mattina, per tentare di superare il trauma del risveglio. Tuttavia, la caffeina che stai consumando potrebbe causare gonfiori. Bevande come il caffè possono eccitare eccessivamente il sistema digestivo e potrebbero stimolare gli spasmi intestinali, con conseguente gonfiore. Il caffè nero, inoltre, è estremamente acido e può irritare lo stomaco, provocando gonfiore.

In alternativa potresti provare una tisana energizzante. L’erborista Jo Webber ha dichiarato: “Il caffè e l’alcol sono tra le prime sostanze che possono irritare l’intestino. Il caffè è anche uno stimolante, ovviamente, e aumenta gli ormoni dello stress innescando spiacevoli sintomi di gonfiori e spasmi”.

Pancia piatta, dimentica i cibi fritti

Se stai cercando di perdere peso, probabilmente dovresti comunque stare lontano dai cibi fritti. Certo, i cibi fritti sono veloci da preparare e gustosi, ma sono anche ricchi di sodio e grassi trans. Un mix micidiale per la nostra salute.

Metti giù gli alimenti confezionati

La dottoressa Lisa ha spiegato che gli alimenti confezionati sono tra le prime cause di gonfiore.

“Gli alimenti confezionati che hanno una lunga durata di conservazione sono carichi di conservanti e dovrebbero essere evitati per aiutare il metabolismo. Evitarli, così come gli zuccheri e gli alimenti trasformati, avrà un effetto solo se si aggiungono cibi sani e puliti prodotti biologicamente e ricchi di fibre come frutta, verdura, frutta secca e semi”.