Colesterolo alto, cosa non mangiare: alimenti che dovresti evitare

colesterolo alto, ciambella

Se hai il colesterolo alto, dovresti fare attenzione ad alcuni alimenti che tendiamo a mangiare anche tutti i giorni. Il colesterolo è infatti una molecola importante per il nostro benessere, a patto che i suoi livelli siano nella norma.

È bene quindi sapere quali sono i cibi che andrebbero evitati, o almeno limitati, per non incorrere nei problemi e nella patologie che un eccesso di colesterolo comporta.

Il sito dell’Iss ricorda infatti che seguendo una dieta a basso contenuto di grassi animali e zuccheri, abbinata a un’adeguata e regolare attività fisica, è possibile ridurre la quantità di colesterolo nel sangue.

Cibi che dovresti evitare contro il colesterolo alto

Dolci preconfezionati: mangiare bene non vuol dire privarsi totalmente dei dolci. Ma scegliere quelli di buona qualità è importante. Nessuno ti dirà di rinunciare a una fetta di ciambellone fatto in casa, ogni tanto.

Ma dovresti evitare i dolci preconfezionati, biscotti, brioches e tutto quello che è ricco di zuccheri, lipidi, grassi trans e idrogentati.

Questi cibi peggiorano i livelli di colesterolo cattivo e tendono a inibire l’azione delle HDL, causando uno squilibrio fra i due tassi di colesterolo.

Cibo spazzatura e grassi trans: i grassi non vanno evitati ma scelti con cura. Le linee guida consigliano di limitare il più possibile l’assunzione di grassi saturi e grassi trans, ovvero i “grassi cattivi”. Questo perché questi tipi di grassi contengono alti livelli di colesterolo LDL, che è la sostanza principale delle placche che si accumulano nelle arterie.

CORRELATO: Tutti i benefici della vitamina F: ostacola il colesterolo e aiuta a perdere peso.

Gli alimenti ad alto contenuto di grassi trans includono: cibi fritti, alimenti confezionati trasformati, torte, dolci e biscotti confezionati, margarina o sostituti del burro, prodotti con oli parzialmente idrogenati, altrimenti noti come grassi trans.

I grassi saturi si trovano principalmente in prodotti di origine animale, come carne di manzo, maiale e alcuni latticini, ma anche in olio di cocco e olio di palma.

Una revisione di studi scientifici ha rilevato che vi è una piccola ma possibilmente importante riduzione del rischio di problemi cardiovascolari quando vi è una riduzione di assunzione di grassi saturi, sostituiti con grassi insaturi.

Un altro studio ha suggerito che i grassi saturi possono aumentare il colesterolo LDL nell’organismo.

Ancora cibi che andrebbero evitati

Salumi e carni rosse: tra i cibi che contengono colesterolo cattivo e grassi saturi, ci sono gli insaccati grassi come salame, mortadella, salsiccia. Un eccesso di questi alimenti può causare infiammazioni, problemi al cuore e alla pressione del sangue. Questi alimenti, infatti contengono una quantità di grassi saturi notevolmente più alta di altra carne come quella di pollo o di tacchino.

Latticini ricchi di grassi: dovresti evitare anche i latticini ricchi di grassi saturi come il latte e lo yogurt interi, la panna, il latte condensato. Riduci anche il consumo di formaggi stagionati tra cui grana, groviera, pecorino, gorgonzola, e fontina. 

Cibi precotti: i ritmi frenetici della vita quotidiana ci portano spesso a scegliere cibi precotti, per diminuire i tempi di preparazione. Un’abitudine, in realtà, davvero poco salutare in quanto spesso ricchi di conservanti, sodio e grassi.

Eliminare o ridurre il consumo dei cibi sopra menzionati contribuirà certamente a tenere a bada il colesterolo cattivo (LDL).

Tuttavia, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

Foto di Thomas Kelley su Unsplash.

Potrebbero interessarti anche...