Pancia piatta: 6 alimenti contro il grasso addominale

Colesterolo alto, combattilo con la dieta TLC

ROMA – Dimagrire la pancia riducendo il grasso addominale è possibile con una alimentazione sana e mirata. Una dieta varia ci aiuta non solo a tornare in forma ma anche a migliorare il benessere del nostro organismo. Dopo aver visto i migliori snack della mattina o del pomeriggio, vediamo 6 alimenti da inserire nella dieta settimanale per sconfiggere la pancia e il grasso sull’addome.

Yogurt: previene un’eccessiva fermentazione del lievito nello stomaco. Inoltre, secondo uno studio condotto da Michael Zemel della University of Tennessee, coloro che mangiano quotidianamente almeno un vasetto di yogurt, riescono a perdere grasso più facilmente nella zona addominale rispetto a chi non ne mangia.

Dragoncello: vero e proprio rimedio naturale per sgonfiare l’addome, il dragoncello aiuta la digestione, drena i liquidi ed è antisettico. Si caratterizza per il suo sapore intenso e aromatico, perfetto da aggiungere a molte ricette gustose. I suoi valori nutrizionali lo rendono l’ideale per chi è a dieta, ma soprattutto per chi vuole contrastare il gonfiore addominale. Favorisce la digestione, elimina i gas intestinali e ha proprietà depurative. Risulta perfetto per chi ha la pancia gonfia. Se assunto nelle giuste dosi stimola la bile e la diuresi, migliorando il funzionamento di alcuni organi (come fegato o cistifellea) e purificandoli. E’ dunque un perfetto alleato per depurare l’organismo, con un effetto detox incredibile.

Semi di lino: ricchi di fibre solubili e in particolare mucillagini, i semi di lino sono perfetti per sgonfiare la pancia e aiutano il transito intestinale.
È importante tritare i semi di lino perché, avendo la “buccia” molto dura, questi non vengono digeriti se mangiati così come sono. I semi di lino possono essere aggiunti alle insalate o allo yogurt, recuperando anche l’apprezzabile contenuto di acidi grassi omega 3.

Mela: uno dei frutti più versatili e benefici esistenti in natura. La mela è ricca di pectina, che aiuta a ridurre l’assorbimento dei grassi (colesterolo compreso) da parte delle cellule. Dunque, Se si vuole evitare di accumulare grasso, le mele non possono mancare. Inoltre, è uno degli spuntini più facili da tenere a portata di mano.

Fibre: le fibre sono la chiave per sconfiggere il grasso addominale. Aumentare l’assunzione di fibre alimentari è utile alla funzionalità intestinale e soprattutto a sentirsi sazi più a lungo. Secondo le linee guida, bisogna cercare di includere almeno 24 grammi di fibre al giorno perché queste siano efficaci a far perdere il grasso sulla pancia.

Calcio: il calcio è un minerale necessario per aumentare il metabolismo perché una sua carenza porta alla secrezione di calcitriolo, un ormone che fa immagazzinare grasso. Secondo uno studio dell’Università del Tennessee, coloro che consumano tra i 1200 e i 1300 mg di calcio al giorno possono arrivare a perdere fino a circa il doppio del peso rispetto a coloro che consumano minori quantità di calcio. Gli alimenti ricchi di calcio sono: verdure a foglia verde scuro tra cui cavolo riccio, broccoli, cavolo cinese e cime di rapa. Altri cibi con molto calcio sono tofu e altri prodotti derivati dalla soia, yogurt magro e latte a basso contenuto di grassi.

Potrebbero interessarti anche...