Insalata, per fare davvero bene l’olio d’oliva è necessario

ROMA – Le verdure fanno bene solo se condite correttamente: lo dice uno studio della Purdue University in Indiana, Usa.

Perché, dicono gli esperti, senza il giusto condimento si rischia di non riuscire ad assumere le vitamine e i sali minerali delle verdure. Se invece si mangia un’insalata senza condimento, o con condimenti privi di grassi, si riducono le calorie, certo, ma si perdono alcuni dei benefici delle verdure.

In particolare ci sono sostanze, come i carotenoidi liposolubili, che con certi condimenti non vengono assorbiti dall’organismo umano.

Soprattutto per quanto riguarda l’insalata, verdura estiva per eccellenza, il condimento non solo ideale, ma addirittura necessario per godere di tutti i benefici di questo ortaggio è l’olio extravergine di oliva, grasso monoinsaturo, di cui bastano pochi grammi.

Oli ricchi di grassi monoinsaturi come l’olio di oliva e l’olio di colza, infatti, permettono di assorbire i carotenoidi anche in piccole quantità.

Al contrario i condimenti ricchi di grassi saturi o polinsaturi, come il burro o l’olio di mais, richiedono una maggiore quantità di grassi, e cioè di condimento, per ottenere gli stessi effetti a livello di assorbimento delle sostanze nutritive dell’insalata.

 

 

Potrebbero interessarti anche...