Frutta secca, 7 “noci” per vivere a lungo: arachidi, pistacchi…

Frutta secca fa bene al cuore: 'scudo' contro la fibrillazione atriale

ROMA – Frutta secca per vivere a lungo e con gusto, oltre che per dimagrire. Dalle arachidi ai pistacchi, dalle mandorle agli anacardi, queste “noci” racchiudono in pochi grammi tantissime proprietà nutrizionali. L’Huffington Post ha analizzato le caratteristiche di questi piccoli frutti a guscio uno per uno.

Anacardi: hanno un’alta percentuale di grassi monoinsaturi, acido folico, vitamine B1 e B2, selenio e steroli vegetali. Sono antidepressivi e abbassano i livelli di colesterolo cattivo.

Arachidi: hanno un alto contenuto di arginina (fondamentale per la crescita), sali minerale e polifenoli (in particolare il resveratrolo), sostanze ad elevato potere antiossidante.

Mandorle: sono ricche di proteine, acidi grassi monoinsaturi, vitamine B2 ed E, sali minerali (manganese, magnesio, calcio, rame, fosforo). Sono utili a combattere l’ansia, migliorano l’umore, aiutano l’intestino (stipsi) e la concentrazione.

Noci: hanno un alto contenuto di vitamina E, acidi grassi omega 3, omega 6 e magnesio. Sono toniche, cicatrizzanti, antinfiammatorie, disinfettanti e regolano i livelli ematici degli zuccheri, riducendo il rischio di aterosclerosi e malattie cardiovascolari.

Pinoli: apportano proteine, fibre, provitamina A, vitamina E, ferro, calcio, magnesio e amidi. Sono consigliati a chi soffre di stanchezza cronica, ma anche chi semplicemente vive dei periodi particolarmente stressanti, sia a livello fisico che mentale.

Pistacchi: sono ricchi di vitamine del gruppo A e B, proteine, omega 6 e sali minerali. Sono un valido aiuto contro l’artrite, il diabete e le affezioni della pelle.

 

 

Potrebbero interessarti anche...