7 miti da sfatare sul dimagrimento rapido

7 miti da sfatare sul dimagrimento rapido

Dimagrire e perdere peso in modo veloce è di solito sconsigliato da molti esperti del settore.

Ma ci sono alcuni casi in cui potrebbe essere utile, per esempio per contrastare malattie come il diabete di tipo 2.

La dottoressa Michael Mosley, protagonista di una serie televisiva per il britannico Channel 4, ritiene che non sempre le diete dimagranti rapide abbiano effetti negativi.

Quando otto anni fa suo marito ha scoperto di avere il diabete, insieme hanno cercato una soluzione per eliminare il grasso viscerale in eccesso e portare la malattia a regredire.

Mosley e il marito hanno consultato Roy Taylor, un professore di medicina ed esperto mondiale di diabete presso l’Università di Newcastle. 

Gli studi di Roy hanno dimostrato che seguire una dieta giornaliera da 800 calorie di frullati sostitutivi del pasto per otto settimane, prima di tornare a un’alimentazione più normale, è utile.

Tale regime drastico ha portato a una perdita di peso fino a 14 kg e potrebbe essere di aiuto per molte persone che combattono quotidianamente con il diabete di tipo 2.

Dopo questa esperienza la dottoressa Mosley ha approfondito l’argomento portando avanti degli studi e consigliando ai suoi pazienti di seguire lo stesso regime dietetico.

Per Mosley bisognerebbe cambiare atteggiamento verso le diete dimagranti rapide, anche perché perdere peso e abbassare i livelli di zucchero nel sangue può migliorare l’immunità.

Per questo ha elencato sul Daily Mail una serie di falsi miti su questo approccio all’alimentazione. Vediamo quali.

7 falsi miti da sfatare sulla perdita di peso.

Sebbene molte persone siano convinte che le diete dimagranti rapide siano pericolose, ci sono prove molto buone che quando vengono eseguite correttamente, per un breve periodo di tempo, hanno benefici.

Altro mito da sfatare per la dottoressa è che dimagrire in modo rapido e perdere peso sia negativo per il metabolismo.

Se è vero che assumere meno calorie può portare a questo, non dipende da quanto velocemente perdi peso.

Il corpo funziona bene solo se assumi gli zuccheri: un mito da sfatare.

“Il tuo corpo tratta il grasso come denaro in banca, messo da parte per una brutta giornata. Per scavare in quei depositi di grasso e perdere peso, devi prima esaurire le scorte di zucchero”, spiega.

Anche se alcuni grassi sono dannosi per te, altri sono buoni come quelli che si trovano nel pesce azzurro, nell’olio d’oliva o nella frutta secca.

Perdere peso facendo sport non è così facile: dovresti correre 57 chilometri per bruciare un solo chilo di grasso.

Fare spuntini è sbagliato e non dovremmo sempre tenere a bada la fame, falso. Per la dottoressa è sbagliato e mangiare snack giusti può essere funzionale per la perdita di peso.

La forza di volontà è la chiave di tutto se si vuole dimagrire. L’esperta lo esclude e anzi consiglia di pianificare l’eliminazione di ogni possibile tentazione dentro casa.

 

Potrebbero interessarti anche...