Dimagrire? Ecco perché il digiuno fa solo ingrassare

Dimagrire? Ecco perché il digiuno fa solo ingrassare

Se pensate che digiunare o saltare i pasti sia il metodo più rapido ed efficace per perdere peso vi sbagliate. Non solo non riuscirete a dimagrire, ma alla lunga ingrasserete, pur mangiando di meno. Questo perché il cervello dopo i pasti accende una sorta di interruttore che stimola il corpo a bruciare grassi. Mentre in caso di digiuno accade esattamente l’opposto, e il corpo si limita a preservare l’energia immagazzinata con il cibo.

La scoperta arriva da uno studio della Monash University, in Australia, pubblicata sulla rivista Cell Metabolism, e potrebbe portare allo sviluppo di nuove terapie per l’obesità.

Con alcuni modelli di laboratorio gli studiosi sono riusciti a dimostrare che dopo un pasto il cervello risponde all’insulina in circolo. Poi invia segnali al corpo per promuovere il fatto che i grassi diventino bruni, quindi che si consumi energia.

Al contrario, dopo un digiuno il cervello istruisce gli adipociti bruni (cioè le cellule del grasso) per una volta a convertirsi in adipociti bianchi, preservando l’energia. Questi processi aiutano a prevenire sia l’eccesso che la perdita importante di peso, consentendo una relativa stabilità nel tempo.

I ricercatori hanno dimostrato che la capacità del cervello di ‘sentire’ l’insulina e di coordinare l’alimentazione con il dispendio energetico è controllata da un meccanismo ‘on-off’ che è attivo dopo il digiuno per inibire la risposta all’insulina, consentendo di preservare energia, e si disattiva invece dopo i pasti per promuovere l’imbrunimento dei grassi e il consumo di calorie. Secondo gli studiosi quanto emerso dalla ricerca potrebbe portare allo sviluppo di nuove terapie per l‘obesità.

Potrebbero interessarti anche...