Insonnia addio, scoperto l’interruttore che fa dormire

Insonnia addio, scoperto l'interruttore che fa dormire

ROMA – Insonnia addio: per dormire basta un clic. Bisogna solo trovare l’interruttore giusto. I ricercatori dell’Università di Oxford l’hanno individuato: si trova in alcune cellule cerebrali deputate proprio alla regolazione del sonno e dell’addormentamento. Se queste cellule vengono attivate arriva la sonnolenza e ci si addormenta.

Sono due i modi in cui ci si può addormentare: il primo si basa sulla regolare alternanza giorno-notte, e corrisponde al ciclo delle 24 ore quotidiane. Il secondo modo è legato ad un meccanismo cerebrale che “ricorda” quante ore siamo stati svegli e quanto ore abbiamo dormito, e quindi ci fa sentire sonno quando il nostro organismo chiede di riposare. Quando questo meccanismo non funziona si soffre di insonnia.

L’équipe di ricercatori britannici ha scoperto che questo secondo meccanismo può essere innescato da una tecnica, chiamata optogenetica, che grazie alla fotostimolazione fa scattare un’azione nei neuroni che permette di “accendere” o “spegnere” alcune cellule nervose responsabili dell’insonnia e dei disturbi del sonno. Quando c’è bisogno di dormire questo circuito neuronale si attiva e viene sonno, quando il circuito è disattivato si soffre di insonnia. Ma per farci tornare a dormire potrebbe presto bastare riaccendere questo interruttore. 

Potrebbero interessarti anche...