Categorie
life style

Gli alimenti per combattere lo stress da cambio di stagione

Lo stress da cambio di stagione esiste e non è poi così raro. Si manifesta con vari disturbi come ansia, sbalzi d’umore, ma anche disturbi fisici come insonnia, gonfiori o mal di testa. Quest’anno, poi, lo stress è amplificato dalla pandemia, che causa paure e smarrimenti. Il fenomeno è conosciuto anche con l’acronimo di Sad (Seasonal Affective Disorder).

Per gli italiani, che hanno a che fare con un’Autumn Blues complicato, arrivano in soccorso gli esperti. In a Bottle (www.inabottle.it), ha realizzato uno studio attraverso il monitoraggio online sui principali social network, forum e community digitali e ad un panel di 30 esperti tra psicologi e nutrizionisti.

Vera Slepoj, psicologa, afferma: “Quest’anno non c’è stata una vera e propria fuga per le vacanze, ma un breve momento di relax dopo un periodo di grandi angosce. Per affrontare al meglio l’autunno occorre vedere gli impegni di lavoro, seppur con la fatica tipica della ripresa, come un segnale benevolo, di una ripresa della normalità perduta”.

Ma qual è il regime alimentare che è preferibile adottare?

Alla domanda ha risposto il dottor Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo, specialista in Scienza della nutrizione umana all’Università Sapienza di Roma.

“L’abbassamento delle temperature può favorire l’insorgere di batteri che, di fronte ad un sistema immunitario debole, hanno più possibilità di introdursi attraverso le vie respiratorie. Alcuni alimenti di stagione estivi, come la cosiddetta “frutta rossa”, cocomeri, albicocche, hanno delle sostanze che contribuiscono maggiormente alla difesa dell’organismo”.

CORRELATO: Dieta d’autunno, gli alimenti base per dimagrire e vivere bene.

È inoltre consigliato il consumo di latte, formaggi, uova, pesce per la vitamina D. Bere acque ricche di calcio, poi, aiuta l’organismo: il binomio calcio-vitamina D, infatti, aiuta le difese immunitarie”.

Una corretta idratazione inoltre è indispensabile non solo per il corpo, ma anche per l’umore. E non si dimentichi il vecchio rimedio del cioccolato, che stimola la produzione di serotonina.

Alimenti che combattono lo stress

Tra i cibi da mettere nel carrello c’è sicuramente l’avocado. Fornisce più potassio delle banane e riduce la pressione sanguigna. Le vitamine C, K, E dell’avocado sono anche strettamente correlate alla percezione del sollievo. 

Quasi tutta la frutta secca è considerata anti-stress. Soprattutto le mandorle, che forniscono una grande quantità di antiossidanti, magnesio e vitamina E, considerati un complemento molto benefico contro lo stress.

Da includere nella spesa la pasta integrale, che contiene triptofano, un regolatore della serotonina, l’ormone del piacere, che svolge funzioni di neurotrasmettitore e che è quindi presente nei nostri neuroni.

Pesci ricchi di acidi grassi, come il salmone o la spigola, sono altri alleati. L’omega 3 è un acido docosaesaenoico, chiamato anche DHA, che è un rilassante naturale, aiuta a ridurre gradualmente i livelli di stress.