Torta Tiramisù di Luca Montersino

Roma - Torta Tiramisù di Luca Montersino

Roma – Torta Tiramisù di Luca Montersino.

Emanuela Giannico ci propone il dolce italiano più famoso nel mondo ma in versione torta: Torta Tiramisù di Luca Montersino.

Solo una parola “s t u p e f a c e n  t e” e ho detto tutto. La premessa non lascia dubbi sulla bellezza e la bontà di questa meravigliosa creazione del maestro Luca Montersino. Questa torta ha un gusto e un profumo sublimi. Vi consiglio vivamente di realizzarla, ne rimarrete estasiati, perchè le creazioni del Maestro sono una garanzia in tutto. Buona preparazione a tutti

Tempo di realizzazione.
2 ore + tempo di riposo (1 notte).

Difficoltà.
Media.

Stampo: 24 cm.

Ingredienti.

Per il biscotto savoiardo.
135 g di albumi.
125 g di zucchero semolato.
90 g di tuorli.
125 g di farina 00.

Per la base tiramisù pastorizzata.
130 g di tuorli.
250 g di zucchero.
75 di acqua.
semi di una bacca di vaniglia.

Per la crema tiramisù con gelatina.
390 g di base tiramisù pastorizzata.
500 g di mascarpone.
500 g di panna fresca.
12 g di gelatina in fogli.

Per la bagna.
caffè zuccherato qb.

Per la finitura.
130 g di cioccolato fondente.
mini cupolette di crema tiramisù.
cacao amaro qb.
perline in zucchero.
decorazioni in zucchero caramellato.

Procedimento.

Per il biscotto savoiardo.
Preparare la pasta savoiardo montando, con le fruste elettriche, gli albumi e lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e compatto. Aggiungere i tuorli sbattuti a parte e la farina setacciata, con l’aiuto di una frusta a mano e movimenti dal basso verso l’alto. Dividere l’impasto in due teglie da 24 cm di diametro rivestite con carta da forno o imburrate e infarinate. Livellare con l’aiuto di una spatola la superficie. Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° C per 10/12 min. e comunque fino a doratura. Sfornare e lasciare raffreddare le basi.

Per la base tiramisù pastorizzata.
Mettendo l’acqua e lo zucchero in un pentolino sul fuoco, portare la temperatura a 121°C e versare il composto a filo sui tuorli precedentemente semimontati assieme ai semi della bacca di vaniglia, montare fino a quando il composto risulterà completamente raffreddato, ci vorranno circa 15 minuti.

Preparare la crema tiramisù con gelatina.
Mettendo in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina per 10 minuti. Intanto, versare metà della base tiramisù pastorizzata in un recipiente, mettere sul fuoco e far riscaldare facendo attenzione a non raggiungere il bollore.

Togliere dalla fiamma e aggiungere i fogli di gelatina strizzata, mescolare fino a farla sciogliere. Unire il resto della base, il mascarpone e mescolare con una frusta fino a sciogliere eventuali grumi. Aggiungere la panna montata e mescolare delicatamente fino ad incorporarla tutta.

Montare la torta poggiando un anello apribile su un piatto da portata, rivestire lo stesso con una striscia d’acetato internamente, adagiare sul fondo un disco di pasta savoiardo, bagnare con il caffè.

Mettere da parte 1/3 della crema che servirà per fare le mini cupolette decorative, dividere il resto in ugual misura, versarne una metà sul disco base, livellare e aggiungere l’altro disco di pasta savoiardo, bagnare con il caffè e finire con la restante crema, livellare e mettere il tutto a riposare in frigo per una notte intera. Riprendere la crema messa da parte e con l’aiuto di uno stampo in silicone che viene anche usato per creare cioccolatini, riempire con la stessa le semisfere.

Riporre in freezer per tutta la notte. Il giorno seguente preparare la decorazione per il girotorta misurando l’altezza della torta e la circonferenza, ritagliare a questo punto una striscia di carta da forno.

Fondere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde e, con l’aiuto di un cucchiaio, stendere il cioccolato fuso per tutta la lunghezza della striscia, pareggiare con l’aiuto di una spatola, far asciugare leggermente.

Decorare la superficie della torta con le cupolette congelate, spolverizzare con cacao amaro e inserire le perline.

Montare il girotorta in cioccolato facendo aderire la striscia al bordo della torta e sfilare piano piano la carta forno.

Decorare infine sia i bordi della base che della superficie con ciuffetti lisci di crema tiramisù e decorazioni in zucchero caramellato.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Emanuela Giannico.

Mi chiamo Emanuela Giannico, sono estremamente golosa e amante della perfezione nei dettagli della pasticceria, sin da ragazzina mi sono sempre messa in gioco provando e riprovando tutto ciò che mi piaceva… il tempo, la pazienza e soprattutto la passione mi hanno aiutata ad affrontare sfide sempre nuove, perché credo fermamente che quando l’amore per ciò che si crea va al di là della semplice creazione, si apre un mondo tutto nuovo da scoprire per migliorare sempre più.

Potete trovare Emanuela nel suo blog “Infinite Dolcezze di Manu”

Altre ricette di Emanuela su Ladyblitz

Torta Fredda ai Mirtilli

Emanuela Giannico

Emanuela Giannico

.

Roma - Torta Tiramisù di Luca Montersino

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI e metti MI PIACE.

like

Potrebbero interessarti anche...