Rapporti occasionali, si rischiano ansia e depressione

Rapporti occasionali, si rischiano ansia e depressione

ROMA – Sesso occasionale? Attenzione ai rischi. E questa volta non parliamo del pericolo di malattie sessualmente trasmissibili o, più sentimentalmente, di quello di innamorarvi di chi non ne vuole sapere di un rapporto fisso. L’ultimo studio sull’argomento, fatto dalla California State University di Sacramento, dice che ci sono anche altri rischi: quelli di soffrire di ansia e di depressione. 

L’estate, poi, è il periodo più “a rischio”. In vacanza, dicono le statistiche, si verificano molto più spesso rapporti sessuali occasionali. Dalle malattie sessualmente trasmissibili, come Hiv, papilloma virus, gonorrea e sifilide (tornata all’attacco negli ultimi anni) ci si può proteggere usando il preservativo. Ma dalle conseguenze sulla mente le protezioni sono minori.

I ricercatori americani hanno seguito quasi 4.000 uomini e donne tra i 18 e i 30 anni, a cui sono state fatte domande sulla loro vita sessuale e salute mentale.

Dai dati raccolti è risultato che chi aveva avuto di recente rapporti sessuali occasionali con un uno sconosciuto o con una persona appena conosciuta aveva minore autostima, felicità e soddisfazione di sé e della propria vita rispetto a chi non avevano avuto questo tipo di incontri sessuali.

 

Potrebbero interessarti anche...