benessere

Yoga e alimentazione consapevole, il binomio per stare bene

Yoga e alimentazione consapevole, il tandem per stare bene
Come lo yoga e una alimentazione consapevoli possono aiutarci a vivere una vita più sana e soddisfacente. La buona salute e la prevenzione di molte malattie si basano su sane abitudini di vita. Dieta, preferibilmente mediterranea, esercizio fisico, coltivazione e cura delle relazioni ed evitare abitudini tossiche come l’abuso di tabacco o alcol sono in cima alla lista delle raccomandazioni degli esperti.
Ma se vogliamo fare un passo in avanti verso una vita più sana e piena, ci sono altri due pilastri che dovremmo seguire e praticare: lo yoga e l’alimentazione consapevole.

Leggi anche: Come iniziare una dieta vegana o vegetariana in modo che sia sana ed equilibrata?

Perché lo yoga migliora la salute?

Uno dei principi dello yoga è considerare gli esseri viventi nel loro insieme. Ma anche, a livello etico e spirituale, viene promulgato il principio della ‘non violenza’ (ahimsa), che promuove il rispetto per la vita di tutti gli esseri. Questo implica nutrirsi senza danneggiarli. Qualcosa di poco interiorizzato nelle attuali dinamiche nutrizionali.

La pratica dello yoga è direttamente correlata al cibo, ma non solo attraverso un tipo di alimentazione vegetariana o vegana. Ma anche con uno stile di vita completo che ti permette di essere in equilibrio con te stesso e con il tuo ambiente, a livello fisico, mentale e spirituale.

7 consigli per dimagrire mangiando con consapevolezza

Yoga e alimentazione consapevole per il nostro benessere

La disciplina dello yoga ci ricorda che “siamo ciò che mangiamo” e che avere una dieta consapevole, anche yogica, in cui si integra una dieta vegetariana aumenta il benessere e migliora la nostra salute. In questo senso è molto importante consumare cibi naturali, evitando quelli lavorati e precotti, poiché più questi sono naturale, più puliranno e nutriranno il corpo. Principalmente, si dovrebbe preferire verdura e frutta, oltre ad alcuni latticini (latte magro, formaggio e yogurt); sebbene, a seconda di ogni persona, il consumo di questi ultimi possa variare o addirittura essere nullo.

Selezionare cibi coltivati ​​direttamente dalla terra, in maniera ecologica, è un plus, così come osservare il nostro corpo quando mangiamo per sapere cosa ci si addice di più, in che orari e come abbinarli.

Dimagrire con la dieta sattvica, ideale per chi pratica yoga

In questo senso, possiamo prendere in considerazione i principi della nutrizione ayurvedica, la più antica dieta indù, per essere più consapevoli della nostra alimentazione. Divide gli alimenti in tre gruppi:

  • Cibi rajasici: cibi salati, molto piccanti o piccanti. Comprendono: pane bianco o raffinato, alcool, pasticceria industriale e zuccheri raffinati, spezie, cipolla, aglio e ravanello. Forniscono energia, ma alterano il sistema nervoso.
  • Alimenti sattvici: cereali, frutta, verdura, legumi, tuberi, frutta secca, semi, latticini, olio EVO, miele e acqua naturale. Migliorano le funzioni cerebrali producendo una maggiore capacità di memoria e concentrazione. Portano molta energia.
  • Cibi tamasici : fritti, pasta, pane, conserve, pesce o carne (non freschi) e frutta molto matura o molto verde, oltre a condimenti forti (aceto). Sono prodotti altamente lavorati che causano malattie come la depressione e risucchiano l’energia.

 I benefici di una dieta sana e consapevole

Applicando questi suggerimenti e con la pratica dello yoga o della meditazione, potremo disconnetterci e rilassarci. Oltre a ottenere molti altri benefici:

  • Aiutano ad eliminare le tossine e purificare il corpo.
  • Questo tipo di dieta favorisce il processo di alcalinizzazione del sangue, che previene diverse malattie.
  • Migliora il sistema immunitario.
  • Il corpo assimilerà meglio i nutrienti.
  • Avrai la sensazione di avere più energia.
  • Ti aiuteranno anche a perdere peso (a causa dell’alto livello di fibre negli alimenti).
  • Non eserciterai violenza su nessun animale.