benessere

Spuntini sani durante la dieta: quali sono e tutto quello che devi sapere

spuntino sano
In una dieta sana ed equilibrata, è possibile e spesso consigliato inserire degli spuntini sani. Mangiare fuori pasto non è sempre il male, a patto che lo snack scelto sia sano e ricco di nutrienti. Se stai cercando di perdere peso, soprattutto, scegliere il giusto spuntino è importante non solo per non arrivare affamato al pasto principale ma anche per fare il pieno di benessere.

Spuntini sani possono effettivamente aiutarti a scongiurare voglie malsane ed evitare di mangiare troppo durante i pasti. E la ricerca ha dimostrato che le  persone che fanno uno spuntino tendono a seguire una dieta più ricca di nutrienti , che include più frutta e cereali integrali.

La chiave è adottare abitudini salutari per gli spuntini, in modo da poterli gustare senza preoccuparsi che possano sabotare i tuoi sforzi per perdere peso. Ecco cosa devi sapere per fare degli spuntini sani.

Gli snack possono rientrare nel mio piano alimentare sano?

Gli snack non devono essere dolcetti o vizi che fanno deragliare la tua dieta, anzi, sono in realtà una parte importante di un piano alimentare sano. L’obiettivo degli spuntini dovrebbe essere quello di fornire al corpo una nutrizione aggiuntiva. Concentrati sul consumo di fibre, grassi sani e proteine ​​per dare al tuo corpo ciò di cui ha bisogno per mantenere l’equilibrio di zucchero nel sangue e tenere a bada la fame.

Quindi, piuttosto che rinunciare del tutto agli snack, cerca spuntini sani, che supportino i tuoi obiettivi di alimentazione equilibrata. Scegli snack ricchi di sostanze nutritive che ti faranno sentire sazio fino al pasto successivo, come fette di mela con un cucchiaio di burro di arachidi o bastoncini di carota con 2 cucchiai di hummus.

Come scegliere spuntini sani?

Quando viene voglia di uno spuntino, il tuo primo istinto probabilmente non è quello di arrostire un vassoio di ceci o di preparare un semifreddo allo yogurt. Ecco perché è importante pianificare i tuoi spuntini in anticipo, possibilmente quando stai preparando il  tuo programma alimentare  per la settimana. Così non sei tentato di prendere la prima cosa che vedi in dispensa (quel pacchetto di patatine è sempre in primo piano, sarà un caso?).

Se hai sempre a portata di mano qualcosa di sano per il tuo spuntino, è più difficile che sceglierai qualcosa di iper calorico.

Cosa fare e cosa non fare per uno spuntino sano

Fare uno spuntino con un uovo sodo o una manciata di mandorle può essere un modo semplice per allontanare la fame e aggiungere un po’ di proteine ​​extra alla tua dieta. Ma cosa succede quando sei tentato di addentare qualcosa di molto meno virtuoso, come una vaschetta di gelato al caramello o quel pacchetto di patatine? Questi suggerimenti possono aiutarti a gestire le tue voglie e a  mangiare in modo più consapevole .

Chiediti perché stai facendo uno spuntino

Stai mangiando perché sei  annoiato o stressato? Stai per cedere a un latte macchiato con due bustine di zucchero e al cornetto durante il tuo tragitto mattutino per andare a lavoro, perché questo è quello che fai sempre?  Assicurati di non cedere solo a stupide abitudini di spuntini poco sani.

NON aspettare di essere troppo affamato

La fame ci spinge a fare scelte impulsive basate su ciò che è più veloce e pratico, non su ciò che è più salutare.

Rallenta

Ci vuole tempo perché il tuo corpo registri il senso di pienezza, quindi opta per spuntini che non potrai divorare troppo velocemente. Per esempio, cibi come mele e arance richiedono lavoro per essere mangiati (sbucciarli, tagliarli…).

NON tenere cibi spazzatura in dispensa

Dai un aiuto alla tua forza di volontà. Se c’è uno spuntino a cui fai fatica a resistere, resisti una volta sola: al supermercato. Piuttosto che dover resistere ogni volta che passi davanti al frigorifero o alla dispensa.

Evita questi errori

Quando cerchi idee per degli spuntini sani, tieni presente che alcuni snack non sono così salutari come sembrano. Ecco alcuni prodotti subdoli a cui prestare attenzione:

  • Snack “senza grassi” o “senza zucchero”. Per cominciare,  non è necessario eliminare i grassi dalla dieta. E, spesso, quando eliminiamo il grasso tendiamo a sostituirlo con lo zucchero o altri additivi che non fanno alcun favore al tuo corpo. In oltre, gli snack senza zucchero sono solitamente caricati con  dolcificanti artificiali, che sono stati  collegati all’aumento di peso.
  • Pacchetti snack da 100 calorie. Il controllo delle porzioni integrato può essere utile se hai davvero voglia di patatine, cracker o dolci. Ma è pur sempre cibo trasformato, quindi non farne il tuo spuntino quotidiano. È meglio scegliere cibi di alta qualità che ti saziano, piuttosto che cibi a basso contenuto calorico pieni di zucchero e oli idrogenati.
  • Cibi sani illimitati. Anche gli spuntini più salutari possono sabotare la tua dieta se non presti attenzione alle porzioni. Q10uindi invece di sederti con una ciotola di verdure e una vasca di hummus, prepara una porzione in modo da non consumare accidentalmente qualche centinaio di calorie in più.