Categorie
benessere

Esercizi che aiutano a bruciare i grassi e a controllare che il colesterolo non salga alle stelle

Quando pensiamo a come fare per bruciare i grassi e a mantenere buoni livelli di colesterolo, la prima cosa che ci viene in mente è la dieta. Tuttavia, spesso ignoriamo che l’ esercizio fisico è un altro modo efficace per tenere a bada colesterolo e peso in eccesso. Cerchiamo di capire perché è così importante evitare la vita sedentaria e fare l’esercizio più adatto a noi, in base alle nostre condizioni fisiche e all’età. 

Perché l’esercizio fisico può aiutare a ridurre il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso presente in tutte le cellule del nostro corpo, ma un suo aumento nel sangue è un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Abbiamo due tipi di colesterolo, quello HDL (detto anche buono) e quello LDL (conosciuto come cattivo). Il primo ha un effetto protettivo mentre il secondo aumenta il rischio di trombi nelle arterie.

Un esercizio fisico regolare controlla e riduce il grasso corporeo e aumenta il numero e la dimensione delle particelle che trasportano il colesterolo attraverso il corpo. Questo ha effetti benefici e controlla i due tipi di colesterolo, aumentando quello buono e riducendo quello cattivo.

Leggi anche: Grassi sani che non devi temere perché non alzano il colesterolo

Sale anche quello buono?

La maggior parte degli studi ha dimostrato che con un programma di esercizio fisico regolare, avvengono cambiamenti benefici significativi nei livelli e nella composizione chimica di entrambi i tipi di colesterolo. Nello specifico, quello buono aumenta.

Leggi anche: Dimagrire, 6 consigli per bruciare i grassi velocemente

Quali sono gli esercizi più consigliati per migliorare i livelli di colesterolo?

Anche se dobbiamo adattare l’esercizio fisico alle nostre caratteristiche personali, il più consigliabile è l’esercizio aerobico, chiamato anche “cardio” ( camminare, salire le scale, pattinare, andare in bicicletta, nuotare, correre…). Ma anche gli esercizi di resistenza o di forza (pesi, macchine…) dovrebbero far parte della nostra routine. Pertanto, la combinazione di entrambi i tipi di esercizi aiuta a perdere più peso e grasso rispetto a uno dei due da soli. Inoltre migliora i livelli di colesterolo e favorisce un aumento della capacità cardiovascolare.

Quanto esercizio devo fare per evitare che il mio colesterolo salga?

Le linee guida consigliano di fare almeno 30 minuti al giorno di esercizio fisico moderato, 5 giorni a settimana o 25 minuti al giorno di esercizio fisico intenso, 3 giorni a settimana. Oppure una combinazione equivalente di entrambi gli esercizi.

In che modo l’allenamento della forza ci aiuta?

Anche l’allenamento della forza è benefico per chi ha il colesterolo alto. Questo perché gli esercizi di forza attivano il metabolismo e aiutano a bruciare i grassi. Ciò aiuta ad abbassare le LDL, eliminandole più rapidamente dal flusso sanguigno.

Leggi anche: Colesterolo alto, 14 cibi alleati da includere nella dieta

Cos’altro possiamo fare per tenere a bada l’ipercolesterolemia?

Per contribuire all’equilibrio dei livelli di colesterolo e per ottenere una migliore aspettativa di vita, è necessario evitare uno stile di vita sedentario, praticare attività fisica regolare, mantenere un giusto peso corporeo e seguire uno stile di vita attivo e una dieta equilibrata come la “dieta mediterranea “. Consumare quindi più frutta, verdura e legumi, più cereali integrali, latticini scremati, una porzione di uova a settimana. Carni bianche e pesce azzurro ricco di Omega3. Evitare il consumo eccessivo di sale e zucchero, i grassi saturi e consumare l’olio extravergine d’oliva come grasso principale.