Categorie
benessere

Dieta: 4 modi per aumentare la tua forza di volontà

Lo ammetto: sono la prima persona a maledire la mia debole forza di volontà quando sono a dieta e mi ritrovo a finire un pacchetto di patatine o a saltare più di un allenamento. Tuttavia, è molto probabile che io, e forse anche tu, non abbiamo mai compreso correttamente l’idea di forza di volontà.

Spesso si tende a crede che la forza di volontà sia una qualità innata con cui nascono solo pochi fortunati. Ma secondo scienziati e psicologi specializzati, ciò che chiamiamo “forza di volontà” è in realtà solo un fattore di autocontrollo e strategie decisionali intelligenti. Da un lato, questa è una brutta notizia per chiunque (ehm, io) a cui piace usare la mancanza di forza di volontà come scusa per i fallimenti in fatto di dieta. D’altra parte, è una buona notizia perché significa che puoi affinare la tua forza di volontà come qualsiasi altra abilità. E, proprio come fare flessioni, più lo fai e più diventa facile. Vediamo alcuni modi per aumentare la forza di volontà e riuscire anche nel tuo obiettivo di dieta.

Cambia il modo in cui definisci la forza di volontà

Ce l’hai o no, giusto? Sbagliato. Invece di pensare alla forza di volontà come a un dono genetico, pensala come un piano di gioco. Invece di dire: “Non ho forza di volontà “, chiediti come gestire la situazione. Pensi di non poter rinunciare alla tua abitudine alle bibite gassate? Non riesci a seguire una routine in palestra? Non riesci proprio a mangiare le verdure? Pensa in modo nuovo. Quando si dice “non posso” in realtà si intende “scelgo di non farlo” oppure “non ho ancora capito come farlo”. E invece c’è una soluzione alla maggior parte dei problemi, figuriamoci se si parla di dieta. Devi cercare la strategia giusta per te e poi metterla in pratica.

Preparati per il successo

Probabilmente hai sentito già dire che la fortuna è quando la preparazione incontra l’opportunità. Lo stesso si può dire per la forza di volontà: un po’ di lavoro di preparazione può aiutarti a fare scelte sane. Una delle cose migliori che puoi fare è creare un ambiente che ti aiuti ad avere successo. Se sei a dieta, evita di acquistare patatine e biscotti. Se compri cioccolata, comprane una piccola porzione e di qualità.

Leggi anche: Dieta: alcune abitudini alimentari che non sono salutari come pensi

Guardala in questo modo: se riesci a resistere all’acquisto di patatine al supermercato, devi resistere alla tentazione solo una volta. Se acquisti le patatine, dovrai resistere alla tentazione ogni volta che passi davanti alla credenza.

Dieta e forza di volontà: tieni sotto controllo lo zucchero

È più difficile attenersi alla propria dieta quando si ha fame e questa non è una novità, giusto? Ma non è solo la pura fame che ti ostacola, altrimenti saresti soddisfatto di una manciata di carote tanto quanto di una manciata di biscotti. Il vero problema è che i livelli di glucosio sembrano giocare un ruolo importante nell’autocontrollo, quindi più si ha fame, più diventa difficile scegliere cibi sani rispetto a cibi ricchi di calorie.

Quindi mangia prima di sentirti affamato se vuoi migliorare le tue probabilità di resistere ai tuoi cibi spazzatura preferiti.

Concentrati sull’obiettivo di domani, non sugli errori di oggi

Quando sei a dieta per perdere peso, è facile ossessionarsi per gli sbagli occasionali – uno spuntino ipercalorico qui, un allenamento saltato lì – e perdere di vista il tuo obiettivo a lungo termine. Ma la capacità di riprendersi dopo una battuta d’arresto può essere più importante della capacità di prendere decisioni virtuose tutto il tempo.

Angela Duckworth, assistente professore di psicologia presso l’Università della Pennsylvania, ha coniato il termine “grinta” per le persone che rimangono concentrate su un obiettivo a lungo termine. “L’individuo grintoso si avvicina al successo come una maratona”, ha detto Duckworth in uno studio del 2007.

Quindi la prossima volta che sei tentato di maledire la tua mancanza di forza di volontà, ricorda che l’autocontrollo è un’abilità e, come ogni abilità, sbaglierai un paio di volte mentre impari a gestirla. L’importante è che tu vada avanti. Determina le tue aree deboli o gli ostacoli e prepara un piano per superarli. Metti in pratica il tuo piano, valutalo e adattalo se necessario.