Sport alleato contro ansia e depressione, anche i medici lo prescrivono

Sport alleato contro ansia e depressione, anche i medici lo prescrivono

7 Novembre 2022 - di Silvia_Di_Pasquale

Le parole ansia e depressione sono entrate a far parte del vocabolario quotidiano di milioni di persone in tutto il mondo in questi ultimi due anni. La pandemia da Covid-19, con i conseguenti lockdown, ha avuto un impatto notevole sul benessere mentale, soprattutto nelle donne e negli adolescenti. Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità ha evidenziato un incremento dei sintomi depressivi nel bimestre marzo-aprile 2020, con una prevalenza del 7,1% rispetto al 6,1% del 2018-19, seguito da un decremento (4,4%) nel bimestre maggio-giugno, dopo la revoca del lockdown, e poi da un nuovo e più cospicuo incremento in luglio-agosto (8,2%).

Come prevenire ansia e depressione.

L’ansia e la depressione non vanno mai sottovalutate. Quando si avvertono sintomi anomali, è bene confrontarsi con uno specialista, come un neurologo o uno psichiatra, in quanto medici, gli unici autorizzati a fornire cure farmacologiche. In casi meno gravi, può essere sufficiente seguire una terapia psicologica, solitamente associata anche al percorso farmacologico. Ma c’è un altro fattore che non va mai sottovalutato per prevenire questi disturbi: l’allenamento fisico. Un terzo delle persone a rischio di depressione e ansia potrebbe prevenirlo facendo abbastanza esercizio. Lo suggerisce uno studio pubblicato su BMC Medicine.

Muoversi di più potrebbe impedire alle persone di diventare depresse e ansiose, suggerisce la ricerca su oltre 37.000 persone. Se tutti riuscissero a fare 75 minuti a settimana di esercizio vigoroso potrebbero prevenire quasi il 19% dei casi di depressione e ansia. Fare da 150 a 300 minuti a settimana di attività fisica moderata ridurrebbe il rischio di diventare ansiosi o depressi del 47%. Il dottor Carlos Celis-Morales, autore senior dello studio dell’Università di Glasgow, ha dichiarato: “Questo è un messaggio di salute pubblica molto forte, poiché l’esercizio è gratuito e tutti possono aumentare quanto fanno in una settimana”. Considerato che è una forma di prevenzione a costo zero (basta pensare alle camminate nei parchi), è fondamentale spingere le persone a fare più movimento. Fonte: Daily Mail. Foto di María Prieto da Pixabay.