sport

Sport, meglio aerobico o anaerobico? Differenze e benefici

Sport, meglio aerobico o anaerobico? Differenze e benefici

ROMA – Meglio l’esercizio aerobico o anaerobico? Innanzitutto chiariamo qual è la differenza tra i due tipi di allenamento: il primo favorisce la circolazione del sangue e la respirazione, il secondo potenzia e rinforza i muscoli. Si tratta di due tipi di esercizio molto diversi: il primo aiuta a tonificare, a dimagrire e a smaltire ansia e stress, il secondo rinforza i muscoli, aumenta la loro massa e la potenza.

Come spiega  Gianfranco Beltrami, medico dello sport e docente di Scienze motorie all’Università di Parma, ad Antonella Sparvoli del Corriere della Sera,

“Ciò che differenza attività aerobica e anaerobica è innanzitutto il tipo di energia utilizzata. Durante l’attività aerobica l’organismo trae inizialmente energia dalle riserve di zuccheri (glicogeno) e, poi, per sostenere lo sforzo, dai grassi di deposito, il tutto usando come “combustibile” per bruciare i substrati energetici l’ossigeno, fornito ai muscoli attraverso il sistema cardiovascolare. Nell’esercizio anaerobico l’organismo ha bisogno di molta energia in brevissimo tempo, che ottiene senza usare ossigeno per la combustione dei substrati energetici. L’attività aerobica richiede uno sforzo moderato per un periodo di tempo prolungato, almeno 20 minuti. Ne sono esempi marcia, jogging, nuoto, bicicletta e sci di fondo. L’attività anaerobica è caratterizzata invece da sforzi intensi ma brevi (da pochi secondi ad alcuni minuti) come, per esempio, scatti, corsa sui 100-200 metri, salti e sollevamento pesi. Questo tipo di esercizio ha bisogno di momenti di riposo prima di essere ripetuto”.

Ma quali sono i benefici dei due tipi di allenamento?

“Un programma regolare di attività aerobica tonifica i muscoli, favorisce una riduzione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, aiuta a ridurre lo stress e a controllare ansia e depressione, fa dimagrire, migliora respirazione e resistenza. L’esercizio anaerobico è un allenamento di potenza, che irrobustisce i muscoli, ne aumenta la massa, accrescendone la forza. L’attività aerobica può essere praticata da tutti calibrando gli sforzi in base a età, peso, condizioni generali; quella anaerobica è in genere sconsigliata se si hanno problemi di salute importanti, per esempio al cuore. D’altro canto, eseguita, almeno inizialmente, con la supervisione di un allenatore competente e alcune cautele, può essere praticata anche dagli anziani. Nei bambini e negli adolescenti in crescita è meglio evitare i pesi, cercando di migliorare la muscolatura solo con esercizi a corpo libero”.

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.