Stanca e affaticata? I cibi per sentirti più energica

magnesio-carenza-cibi

ROMA – La primavera è arrivata e con essa anche quel senso di stanchezza e fatica, tipico della stagione. In questo periodo può essere utile incrementare l’assunzione del magnesio, un minerale essenziale per l’organismo poiché svolge un ruolo importante nella regolazione dei nervi, del rilassamento e della contrazione dei muscoli.

Una carenza di magensio può provocare tic facciali o degli occhi, crampi muscolari, mancanza di concentrazione, affaticamento eccessivo, irritabilità. Il magnesio si trova in alimenti quali cacao, semi e noci, germe di grano, lievito di birra, cereali integrali, legumi e verdure a foglia verde. Si trova anche, ma in piccole quantità, in carni, latticini e frutta.

Quanto magnesio serve al giorno? La dose giornaliera raccomandata è di circa 300 mg al giorno, ma le quantità possono variare leggermente tra donne o uomini. Ad esempio, le prime dovrebbe consumare 310 mg / giorno, mentre i secondi dovrebbero consumare 400 mg / giorno.

Vediamo qualche alimento utile per assumere il magnesio. Tra le verdure sì alla bietola. Oltre ad essere magnesio, è ricca di vitamina A, C e K. Ma anche gli spinaci. Oltre al magnesio, forniscono molta vitamina C, una buona quantità di vitamine A, B, E e K, oltre a potassio, calcio, fosforo, zinco e acido folico. Via libera anche all’avocado, che contiene anche grassi sani. Anche gli anacardi forniscono magnesio, così come lo sgombro, il ciollato, il kefir, la carne di tacchino. Alleati anche i semi, da quelli di lino, a quelli di chia e di papavero.

Il magnesio è uno degli elementi chiave della dieta mediterranea. E’ anche uno ‘scudo’ contro problemi di cuore (in particolare delle coronarie), ictus e diabete. Un’alimentazione ricca di questo minerale riduce infatti l’insorgenza di tali malattie. È quanto emerso da una ricerca della Zhejiang University e della Zhengzhou University pubblicata sulla rivista Bmi Medicine. 

Potrebbero interessarti anche...