Cancro al colon-retto: troppa carne rossa aumenta i rischi

EDIMBURGO – Troppo ferro nel sangue può aumentare il rischio di sviluppare un cancro al colon-retto, o tumore intestinale. A lanciare l’allarme sono i ricercatori dell’Istituto Beatson di Glasgow, in Scozia.

I ricercatori hanno notato che concentrazioni troppo alte di ferro nel sangue possono danneggiare un gene anticancro, l’Apc, e di conseguenza abbassare le difese dell’organismo contro il tumore al colon-retto: chi ha un deficit di funzionamento di questo gene, infatti, ha fino a tre volte di rischi in più di avere questo cancro.

Dallo studio risulta anche che un difetto del gene APC è presente in circa otto tumori su dieci.

Ad essere nel mirino degli scienziati è soprattuto la carne rossa, o comunque l’assunzione di ferro attraverso la dieta, e non attraverso integratori.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...