Dimagrire, 5 alternative al pane

dimagrire-pane-alternative

Quando siamo a dieta e vogliamo dimagrire l’abuso di pane non è la scelta giusta. Negli ultimi anni il consumo di questo alimento in Italia è sceso del 40%, con un utilizzo pari a 31 chili pro capite l’anno, un livello largamente inferiore rispetto a quello di altri Paesi dell’Ue. Questo non significa che debba essere “demonizzato”. Moderazione è la parola d’ordine, meglio ancora se arriva da un nutrizionista, l’unico che può scegliere per noi una dieta ipocalorica dettagliata ed efficiente. Il fai da te non è indicato in quando si tratta di dire addio ai chili di troppo.

Il sito indiano The Times of India offre una serie di alternative al pane, per variare la nostra dieta. Al primo posto ci sono le patate. Anche se il contenuto di carboidrati in questi ortaggi è elevato, contengono carboidrati complessi che sono buoni per coloro che seguono un intenso regime di allenamento cardio. Attenzione però a non esagerare con le porzioni.

Troppe patate nel piatto aumentano il rischio di avere la pressione alta: uno studio ha individuato infatti un legame tra eccessivo consumo di patate e rischio ipertensione. E’ emerso che coloro che consumavano 4 o più porzioni di patate a settimana (cucinate nei modi più disparati, da lesse a fritte al forno) avevano un rischio dell’11-17% maggiore di ammalarsi di ipertensione nel corso degli anni rispetto a chi si limitava a un consumo moderato (non più di una volta al mese) di questo alimento. 

Ci sono poi le melanzane o i peperoni. Possono essere una buona alternativa per riempire il nostro piatto o panino, senza esagerare con il pane. C’è anche il cavolo, che può essere utilizzato per fare degli involtini da riempire. Puoi grigliare delle fette di ananas e aggiungere erbe come il rosmarino e il finocchio per trasformarlo in uno spuntino da farcire con altri alimenti healthy. 

Potrebbero interessarti anche...