Categorie
Salute

Dieta della longevità, 5 abitudini per migliorarsi con il cibo

Una dieta sana e in generale una buona alimentazione allungano la vita. Il cibo non dà solo energia, ma può essere un valido alleato per la salute. Viceversa, cattive abitudini alimentari possono rivelarsi deleterie.

Dall’oncogenesi alle malattie cardiovascolari, ma anche il diabete e il rafforzamento del sistema immunitario: il nostro corpo può avere miglioramenti o peggioramenti da ciò che ingurgitiamo ogni giorno.

Ecco una serie di consigli per una dieta sana.

Potrà suonare banale e ripetitivo, ma la frutta e la verdura non devono mai mancare.

Una meta-analisi pubblicata sul British Medical Journal ha rilevato che un maggiore consumo di frutta e verdura è associato a un minor rischio di mortalità per tutte le cause, in particolare per le malattie cardiache.

Obiettivo: almeno cinque porzioni al giorno. Meglio consumare la frutta intera e non come succo, per evitare che la importante componente della fibra vada persa.

Mettete nel carrello della spesa la frutta secca (non più di 5 ‘manciate’ a settimana per circa 28 grammi), perché fornisce grassi salutari, proteine ​​vegetali, fibre, antiossidanti, vitamine e minerali chiave, come potassio e magnesio.

Cerca di avere una dieta principalmente a base vegetale. Questo non vuole dire evitare di mangiare la carne sempre, ma sostituirla il più possibile con delle proteine vegetali.

Non si dovrebbe andare oltre le 3-4 volte a settimana, cercando di prediligere le carni bianche.

Seguire la dieta mediterranea per un anno aumenta i tipi di batteri intestinali legati a un invecchiamento “sano”, riducendo al contempo quelli associati all’infiammazione dannosa nelle persone anziane.

Insieme a quella giapponese, la dieta mediterranea è un modello da seguire.

Il regime alimentare nostrano è alleato per perdita e controllo del peso, salute del cuore e del sistema nervoso, prevenzione del cancro e delle malattie croniche, prevenzione e controllo del diabete.

Bevi tè verde. Consumare il tè almeno tre volte a settimana allunga la vita e mantiene il corpo in salute.

Riduce il rischio di malattie cardiovascolari e fa diminuire il tasso di mortalità.

A dirlo è stato uno studio pubblicato dallo European Journal of Preventive Cardiology e realizzato dall’Accademia cinese di scienze mediche. Foto di Shutterbug75 da Pixabay.