Categorie
Salute

6 cattive abitudini che indeboliscono il sistema immunitario

Mantenere forte il sistema immunitario è molto importante in questo momento storico in cui il mondo è alle prese con la pandemia da coronavirus

Non bisogna dimenticare che una corretta alimentazione è in grado di modulare la risposta immunitaria, aumentando o diminuendo l’infiammazione da questa generata.

Le cattive abitudini che potrebbero indebolire il tuo sistema immunitario.

Il consumo eccessivo di alcol, anche a breve termine, può alterare il tuo sistema immunitario.

In un articolo pubblicato sulla rivista Alcohol Research, i ricercatori hanno notano che esiste una relazione tra l’assunzione eccessiva di alcol e una risposta immunitaria indebolita. 

Uno studio dell’Ospedale universitario di Bonn, condotto su esseri umani e topi, conclude che troppo sale può portare a deficienze immunitarie.

I ricercatori hanno scoperto che quando i reni espellono il sodio in eccesso, si verifica un effetto domino che riduce la capacità del corpo di combattere le infezioni batteriche.

Mangiare molto zucchero è un’altra cattiva abitudine, non solo per chi ha il diabete, ma anche per chi non ne è affetto.

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha scoperto che dopo un digiuno notturno, gli esseri umani alimentati con 100 grammi di zucchero hanno sperimentato una riduzione della capacità delle cellule immunitarie di inghiottire i batteri. 

Questo non significa che devi eliminare completamente lo zucchero, ma evitare l’eccesso.

Attenzione a non esagerare con le bevande eccitanti. Troppa caffeina potrebbe interferire con il sonno e questo risultato può aumentare l’infiammazione e compromettere l’immunità.

Consumare poche fibre è un’altra cattiva abitudine. La fibra supporta una buona salute dell’apparato digerente e del microbiota intestinale, il cui benessere è legato sia all’umore che al sistema immunitario.

Mangiare poche verdure è sbagliato. Questi alimenti forniscono nutrienti chiave noti per aiutare la funzione immunitaria, comprese le vitamine A e C, oltre al folato. Fonte: Health.com.

Nota bene: questi punti hanno solo uno scopo illustrativo e non vogliono in alcun modo sostituirsi al parere autorevole del proprio medico.