Categorie
Salute

Dieta e cellulite: quali alimenti evitare

La cellulite è un inestetismo contro il quale combattono milioni di donne. Poco importa il peso, può apparire tanto su un corpo magro che uno in carne. Lo stile di vita moderno non aiuta. Si trascorrono molte ore al pc e il lavoro sta diventando sempre più sedentario e meno dinamico. C’è poi la predisposizione genetica, i cambiamenti ormonali, il fumo, lo stress, la circolazione. Ma i danni si fanno probabilmente con l’alimentazione. Questo non significa che si possa stabilire con certezza cosa la provoca a tavola e cosa la elimina. Conta anche molto l’allenamento fisico. Un mix di fattori che determinano la presenza o meno della pelle a buccia d’arancia.

Per ridurre la cellulite è consigliata una dieta antiossidante, che si basa su frutta, verdura e legumi. Evitare l’abuso di sale perché aumenta la ritenzione di liquidi. Bisogna bere molta acqua ma anche tisane. Per esempio la modella Gisele Bundchen ha reso noto di bere tè lungo l’arco della giornata. Mentre la top model Irina Shayk è una fan dei concentrati di sedano e prezzemolo. Tra gli alimenti peggiori ci sono le farine raffinate, gli zuccheri semplici e il sale. Dite addio a dolci, biscotti, pane bianco, salsicce, formaggi. Bisogna ridurre l’assunzione di grassi saturi e carboidrati, in particolare quelli dall’assorbimento veloce.

Fare attenzione ai cibi preparati, che pur essendo comodi possono contenere molto sale. Meglio sostituirlo con le spezie. Macedonia al posto di un frutto intero, pane integrale e olio o prosciutto invece di latte e biscotti a colazione, niente cibi surgelati, né quelli che contengono conservanti o precotti che contengono grassi. Queste le regole di base per sgonfiare i punti critici, come pancia e cosce, affetti da cellulite. A pranzo un piatto di pasta senza condimenti fritti o soffritti e verdure a volontà. A cena carne o pesce accompagnati da legumi e verdure crude. I pasti devono sempre cominciare con le verdure, a seguire il resto.