Categorie
Salute

Carote alleate della dieta: i benefici

Le carote sono alleate della dieta. Fin da quando eravamo bambini siamo stati invitati dai nostri genitori a mangiare questo ortaggio per migliorare la vista. Sono saporite, sono facile da portare al lavoro, sgranocchiarle mette al riparo dalla fame nervosa. Effettivamente non sono solo gli occhi a giovare dei suoi nutrienti, ma anche altre parti dell’organismo. Vediamo perché vale la pena di metterle nel carrello.

Le carote promuovono una visione sana. Una grossa carota può fornire oltre il 200% dell’obiettivo giornaliero di vitamina A. Una carenza di questa vitamina può portare a una condizione chiamata xeroftalmia, che può danneggiare la visione normale e provocare la cecità notturna.

Passando ai benefici per la dieta, le carote equilibrano anche il livello di zucchero nel sangue. La sua fibra solubile aiuta a regolare i livelli di insulina e a sostenere la salute dell’apparato digerente. Oltre a fornire fibra, è piena di acqua. (Una carota è fatta dell’88% di acqua). Per quel che riguarda le calorie in 100 grammi di alimento crudo sono contenute circa 41 calorie, un valore basso.

Come si legge sul sito Health, “La ricerca suggerisce che la fibra solubile nelle carote possa frenare anche il grasso della pancia. Potrebbe ridurre il rischio di cancro. Gli antiossidanti trovati nelle carote sono stati associati a un rischio ridotto di diversi tipi di cancro, inclusi polmone, colon-retto, prostata e leucemia. Uno studio sull’American Journal of Clinical Nutrition ha rilevato che le persone con un elevato consumo di un tipo chiamato antiossidanti carotenoidi avevano un rischio inferiore del 21% di cancro ai polmoni”.

Ci sono poi altre benefici: per la regolazione della pressione sanguigna e per la prevenzione delle malattie cardiache. Le carote sostengono inoltre il sistema immunitario con la sua vitamina C. I suoi composti naturali possono avere una funzione antiinfiammatoria. Potete sbizzarrirvi tra quelle arancioni, quelle gialle e quelle viola.