Dieta antistress: cosa mangiare per alleviare l’ansia

Dieta antistress: cosa mangiare per alleviare l'ansia

ROMA – Lo stress è un’epidemia e in Italia ne soffrono nove persone su dieci. Il disturbo può presentarsi con spossatezza, depressione, mal di testa, attacchi di panico, ansia, insonnia, variazioni di peso, caduta dei capelli, tic. E colpisce con i suoi sintomi sia nella vita privata che nel lavoro. E’ consigliabile evitare il fai da te e affidarsi sempre a delle figure esperte per contrastare tali disturbi. Dal punto di vista alimentare ci sono una serie di cibi che contrastano lo stress.

  1. Cereali integrali: contengono carboidrati complessi che aiutano a controllare meglio l’ansia, poiché questi tipi di nutrienti forniscono glucosio al cervello, incaricato di mantenere il nostro umore più stabile. Aumentano anche l’assorbimento di triptofano: essenziale per il corpo a produrre serotonina (chiamato ormone della felicità).
  2. Legumi: ci aiutano con i loro carboidrati complessi e il loro contributo di vitamine del gruppo B, necessarie per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Inoltre, sono ricchi di fibre e magnesio.
  3. Semi: come quelli di sesamo, chia, lino o zucca. Sono ricchi di magnesio e forniscono, come nel caso precedente, molto triptofano. Ma questi, in aggiunta, hanno Omega 3, la cui mancanza causa nervosismo.
  4. Frutta e verdura: ricca di vitamina C, che dovrai sempre incrementare in situazioni di stress. Quelli che hanno il colore viola sono antiossidanti naturali che favoriscono la creazione di serotonina. Quelli verdi, forniscono magnesio. Ottima la banana, che contiene potassio e triptofano.
  5. Frutta a guscio: in particolare, noci e pistacchi, poiché favoriscono il funzionamento del cuore. Tutti loro sono anche molto ricchi di magnesio.
  6. Prodotti fermentati: come kefir, aceto, miso, tamari o bevande come kombucha.
  7. Cioccolato: è molto buono in questi casi, perché dà al cervello le sostanze che producono piacere e benessere. Inoltre, è ricco di magnesio. Scegliere sempre quelli con almeno il 70% di cacao.

Potrebbero interessarti anche...