Dieta contro la colite: cibi che combattono il colon irritabile

Colon irritabile (o colite): cause e rimedi efficaci

ROMA – Dieta contro la colite per combattere la sindrome del colon irritabile. In caso di coliti frequenti uno dei consigli più frequenti degli esperti è senza dubbio quello di curare l’alimentazione scegliendo gli alimenti che aiutano a combattere questo disturbo. La colite è una infiammazione che colpisce il colon, organo molto importante in quanto ha il compito di assorbire le sostanze nutritive che assimiliamo attraverso i cibi. Dolori acuti all’altezza dell’addome, crampi, nausea a tensione addominale sono alcuni dei sintomi che possono ricondursi all’infiammazione del colon. Se soffrite di colite molto spesso, la prima regola è quella di fare particolare attenzione alla dieta scegliendo i cibi giusti, cercando di tenere lontano lo stress, l’ansia e il nervosismo.

Cosa bisogna mangiare allora? Per limitare i sintomi della colite è necessario seguire una dieta equilibrata,  limitando il consumo di grassi, abolendo dolci, insaccati, fritti e cibi troppo piccanti. Cercare di consumare ogni giorno almeno cinque porzioni di frutta e verdura, scegliendo fra patate, zucca, finocchi, carote e mele, che svolgono un’azione antinfiammatoria sul colon. Limitate anche i legumi (soprattutto con la buccia) e privilegiate i cereali integrali (tranne orzo e grano). Di seguito una lista di alimenti utili a ridurre le coliti, tenendo però presente che ogni caso è a se e, per il proprio tipo di problema, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico di base:

Orzo: sfiamma l’intestino e contribuisce ad assorbire i gas intestinali. Finocchi: altamente diuretici, contribuiscono ad alleviare il senso di gonfiore tipico della colite. Zucca e Carote:particolarmente indicati nelle problematiche che coinvolgono stomaco ed intestino, in quanto il betacarotene e altre sostanze presenti in questi due ortaggi aiutano la buona salute delle mucose intestinali e dello stomaco. Inoltre risultano molto digeribili. Mele: ottime in caso di colite, a far bene è soprattutto la buccia (meglio però scegliere mele biologiche e lavarle bene). E’ infatti nella buccia che sono presenti diversi polifenoli utili all’intestino. Patate: svolgono un’azione antinfiammatoria sul tratto gastrointestinale e sono facilmente digeribili. E’ consigliabile consumarle cotte al vapore o bollite, condite con un filo d’olio. Pesce: soprattutto il pesce azzurro è un ottimo alleato contro le colite. Potete mangiare del pesce lesso condito con un cucchiaio di olio. Questo alimento non appesantisce e non contribuisce al gonfiore intestinale. Pasta e riso bianco: se si soffre di colite bisognerebbe evitare le fibre, che possono contribuire ad irritare  ulteriormente il colon, bisogna quindi evitare i cereali integrali che ne sono molto ricchi. Appena passata la fase acuta, però, è bene ritornare ad un’alimentazione integrarle o semi integrale. Probiotici: importante se non essenziale associare alla giusta alimentazione anche l’assunzione di probiotici, fermenti lattici in grado di ripristinare il giusto equilibrio nella flora intestinale. Acqua e tisane: importante idratare bene il corpo se si vogliono alleviare i sintomi della colite. Non solo acqua ma anche alcune tisane sono particolarmente consigliate e possono essere assunte anche più volte nel corso della giornata. Le più utilizzate sono quella di finocchio e quella di malva, la prima aiuta ad assorbire fermentazioni e gas intestinali, la seconda sfiamma e lenisce le mucose.

Potrebbero interessarti anche...