Categorie
Salute

Acne, pelle grassa: cosa evitare di mangiare per sconfiggerli

Acne e pelle grassa non sono problemi ricorrenti solo in età adolescenziale. Possono infatti comparire anche a 30 anni. I fattori che influenzano lo stato di salute della nostra pelle sono svariati, dallo stress ai cambiamenti ormonali, ma anche e soprattutto l’alimentazione sono responsabili dei brufoli che appaiono sul corpo spesso nei momenti meno opportuni.

Contro l’acne, gli specialisti consigliano una dieta mediterranea, che includa un elevato consumo di olio di oliva, verdure, legumi, prodotti integrali, frutta e noci. Più ‘vegetale’ e poco ‘animale’ con uno scarso apporto di carne e salumi. Ad eccezione del pesce previsto in buone quantità.  In generale, come si legge sul sito della Fondazione Veronesi, meglio evitare “il latte di mucca e i suoi derivati, che potrebbero contenere ormoni pro-sebo, gli alimenti molto zuccherosi o ricchi di grassi saturi”. Eliminare quindi sia formaggi duri che quelli morbidi.

Per quel che riguarda gli snack, evitare quelli troppo calorici o che contengono derivati del latte. Ma bisogna consumare con moderazione anche la frutta eccessivamente zuccherina, come quella disidratata (fichi, prugne, albicocche), ma anche le banane, i cachi, l’uva, i mandarini, i mandaranci, i fichi. Vanno evitate la frutta sciroppata e candita, raccomanda la Fondazione Veronesi.

Vanno consumati invece quelli che contengono acidi grassi omega-3: ad esempio salmone, semi di lino, noci e bevande base di frutta fresca che possono aiutare a ridurre le infiammazioni. Quelli ricchi di antiossidanti, vitamica C, E, A, ricchi di selenio, magnesio e acqua, grassi essenziali e ricchi di poco sodio. Infine anche l’uso quotidiano di batteri probiotici, come i lactobacilli e bifidobacterium, applicati sulla pelle o assunti per via orale, riduce l’acne e sfiamma la pelle affetta da rosacea, come sostenuto dall’American academy of dermatology che ne promuove l’impiego.
L’assunzione per via orale di lactobacilli e bifidobacterium contenuti negli yogurt riduce l’acne e gli stati infiammatori cutanei.