Diabete provocato dallo zucchero: perché è scorretto dirlo

zucchero_diabete_fa_male

ROMA – Lo zucchero non è la causa del diabete. O almeno, la frase così enunciata è scorretta. Da tempo studi scientifici hanno dimostrato che lo zucchero non è la causa del diabete, che sarebbe invece provocato dall’inadeguata produzione, o dalla totale mancanza, dell’ormone insulina. Lo specifica il sito Informatidizucchero.it.Una dieta ricca di zucchero può influenzare o accelerare la progressione della malattia, ma per l’affermazione che lo zucchero ingerito sia una vera e propria causa servono prove scientifiche inoppugnabili.

L’organismo necessita dell’insulina per mantenere i livelli di glucosio nel sangue nella norma. Nei diabetici la risposta insulinica è alterata perché il glucosio non viene correttamente metabolizzato e rimane elevato nel sangue. Il glucosio resta nel flusso sanguigno, provocando una serie di effetti, che possono rivelarsi anche gravi se trascurati, infiammando ed erodendo le pareti dei vasi sanguigni e dei capillari. Il diabete mellito (di tipo 2) è quello più diffuso e riguarda circa il 90% delle persone affette da diabete nel mondo.

Se da una parte è inesatto dire che lo zucchero provoca il diabete, dall’altro il principale fattore di rischio per la malattia resta l’obesità, associata anche all’assenza di attività fisica. Mettiamola così: la situazione non è così semplice da spiegare. Ad alzare la glicemia non è solo lo zucchero che ingeriamo, quello bianco per intenderci. Nel nostro corpo lo zucchero circola sotto forma di glucosio, che introduciamo anche sotto forma di carboidrati complessi (pasta e pane). Come spiega un articolo del Corriere: “(…) i suoi valori nel sangue dipendono non solo da carboidrati e zuccheri semplici che mangiamo ma anche da altri nutrienti, come proteine e grassi, che incidono sulla glicemia. In altri termini, quindi, è la dieta nel suo complesso a determinare la glicemia”.

L’educazione alimentare resta alla base di uno stile di vita salutare. Accanto a quest’ultima ci sono alcuni consigli che gli esperti raccomandano per evitare picchi glicemici a tavola. Per esempio mangiare sempre la pasta al dente, non scotta. Cuocerla troppo è sconsigliato mentre i cibi più duri da masticare rendono più difficile l’assorbimento del glucosio. Altro consiglio è quello di mangiare prima la verdura della pasta stessa.

Potrebbero interessarti anche...