Diabete, la dieta che diminuisce il rischio

diabete-dieta-vegetariana-vegana

Una dieta a base di vegetali riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, secondo un’importante rassegna scientifica. E’ quanto emerso da una serie di studi portati avanti dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health, a Boston, nel Massachusetts, che ha analizzato il legame tra la malattia e un regime alimentare vegetale.

I ricercatori hanno studiato i casi di oltre 300.000 persone che hanno seguito una dieta a base vegetale, come quella vegetariana o vegana. Chi l’ha portata avanti ha avuto le più basse possibilità di ammalarsi di diabete rispetto a chi non la seguiva.

Nello specifico: gli adulti che hanno scelto alimenti a basso contenuto di zuccheri, grassi e sale, come frutta e verdura fresca, hanno avuto il rischio più basso. Come si legge sul Daily Mail: “Le diete a base vegetale hanno dimostrato di migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre il peso, entrambi possono ridurre il rischio di diabete di tipo 2”.

I ricercatori hanno affermato che l’elevata quantità di fibra, presente principalmente in cereali integrali, frutta, verdura e legumi, potrebbe svolgere un ruolo importante perché aiuta a mantenere un peso sano ed è stato precedentemente dimostrato che riduce il rischio di malattie metaboliche, come lo stesso diabete e le malattie cardiovascolari.

Il dott. Ian Johnson, ricercatore di nutrizione presso Quadram Institute Bioscience, Norwich, ha dichiarato: “È ben noto dagli studi sulla popolazione che i vegetariani tendono ad avere un indice di massa corporea inferiore e un rischio inferiore di malattie cardiache e altri problemi di salute cronici rispetto ai mangiatori di carne (…) Qualunque meccanismo possa funzionare, questo studio è coerente con l’attuale consiglio che arriva dal servizio di salute pubblica di consumare quantità sostanziali di alimenti vegetali leggermente ricchi di cereali integrali e fibre e di limitare il consumo di prodotti di origine animale”.

 

Potrebbero interessarti anche...