Categorie
Salute

Il curry aiuta a combattere il tumore alla prostata

Il curry contrasta il cancro alla prostata: secondo uno studio della Thomas Jefferson University la curcumina, componente attiva del curry indiano, contribuisce a rallentare la crescita del cancro alla prostata, attaccando la massa tumorale e riducendone la dimensione.

I ricercatori hanno notato che la spezia blocca due recettori proteici che contribuiscono alla diffusione del tumore, il p300 e il CPB. Questi due recettori aiutano il carcinoma a resistere alle terapie di deprivazione androgenica o ADT, a cui sono sottoposti i malati.

Il curry, inibendo i recettori, impedisce l’espansione della malattia, e, allo stesso tempo, indebolisce le cellule intatte, aumentando l’efficacia della terapia.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.