Colesterolo, l’alimento goloso che aumenta quello buono

colesterolo_Tè_ibisco

ROMA – Se cercate una scusa per poter mangiare cioccolato senza troppi senzi di colpa, ebbene, sappiate che questo alimento gustoso è in grado di tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e aumentare quello buono. Nello specifico, alcuni studi hanno dimostrato che il cioccolato fondente contiene alcuni composti, come i polifenoli e la teobromina, che possono abbassare i livelli di colesterolo LDL (quello cattivo) nel corpo e aumentare i livelli di colesterolo HDL (quello considerato buono).

Nello specifico, uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition suggerisce che il consumo di cioccolato potrebbe aiutare a ridurre i livelli di colesterolo a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL), ovvero quello cattivo. I ricercatori hanno cercato di capire se le barrette di cioccolato contenenti steroli vegetali (PS) e cacao flavanoli (CF) avessero qualche effetto sui livelli di colesterolo. Gli autori hanno concluso: “Il consumo regolare di barrette di cioccolato contenenti PS e CF, come parte di una dieta a basso contenuto di grassi, può supportare la salute cardiovascolare abbassando il colesterolo e migliorando la pressione sanguigna”.

Non solo colesterolo, il cioccolato fondente è un toccasana anche contro la pressione alta, altro fattore di rischio per molte malattie cardiovascolari. Merito del contenuto di magnesio, minerale di cui il cioccolato fondente ne è particolarmente ricco e presente anche in altri alimenti come avocado e banane. I ricercatori dell’Università dell’Hertfordshire, nel Regno Unito, hanno monitorato 25 persone con ipertensione e 21 persone con la pressione nella norma. I partecipanti allo studio hanno tenuto dei diari alimentari in cui segnare la quantità di magnesio assunta quotidianamente. Dai risultati dello studio è emerso che coloro che soffrivano di pressione alta assumevano livelli molto più bassi di magnesio rispetto alla popolazione sana.

Mangiare cioccolato fondente ad alta concentrazione di cacao (per un minimo del 70%) ha effetti positivi anche sui livelli di stress e sull’umore, sulla memoria e contro le infiammazioni.

Per godere dei benefici del cioccolato fondente o del cacao, bisogna scegliere il cioccolato fondente almeno al 70-75% oppure le fave di cacao crude. Queste ultime sono piuttosto amare, quindi se non si è abituati a mangiare cioccolato fondente puro potrebbero inizialmente risultare sgradevoli al gusto.

Potrebbero interessarti anche...