Salute

Il cioccolato a colazione per dimagrire potrebbe non essere un miraggio

Il cioccolato a colazione per dimagrire potrebbe non essere un miraggio

Il cioccolato a colazione per dimagrire potrebbe non essere un miraggio secondo uno studio pubblicato su FASEB Journal.

I ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston, negli Stati Uniti, hanno esaminato i vantaggi dell’inclusione di questo alimento nelle diete di 19 donne in postmenopausa.

Il cioccolato al latte è noto per gli alti livelli di zucchero e grassi e non è il primo alimento a cui si pensa quando si fa una dieta.

Per testare se questo alimento possa aiutare con la perdita di peso, ogni donna ha consumato 100 g di cioccolato al latte entro un’ora dal risveglio o entro un’ora dal momento in cui è andata a dormire.

Gli esperti hanno confrontato l’aumento di peso nelle donne che lo avevano mangiato e nelle donne che non lo avevano consumato.

Mangiare cioccolato al mattino o alla sera non ha fatto alcuna differenza sul peso secondo i ricercatori.

I possibili benefici del cioccolato per la dieta.

Gli studiosi specificano che consumarlo potrebbe aiutare a bruciare i grassi e perfino ridurre i livelli di glucosio nel sangue, nonché essere alleato del sonno.

Frank AJ L. Scheer, neuroscienziato con la divisione del sonno e dei disturbi circadiani ha detto:

“Mangiare cioccolato al mattino o alla sera/notte provoca effetti differenziati su fame e appetito”.

Ma anche su “ossidazione del substrato, glucosio a digiuno, microbiota (composizione e funzione) e ritmi del sonno e della temperatura”.

“Le nostre scoperte indicano non solo cosa ma anche che il quando mangiamo possono avere un impatto sui meccanismi fisiologici coinvolti nella regolazione del peso corporeo”.

I ricercatori hanno aggiunto:

“I risultati mostrano che quando le donne mangiavano cioccolato erano meno affamate e avevano meno voglia di dolci che senza cioccolato, specialmente quando assumevano cioccolato durante la sera/notte”.

La ricerca riguarda comunque un campione molto ristretto di casi e per questo sono necessarie ulteriori conferme.

Cioccolata fondente e dieta, ormai una realtà.

E’ ormai cosa nota però che la cioccolata fondente con una quantità di cacao superiore almeno all’80% e senza zuccheri aggiunti sia ormai parte anche delle diete dimagranti. Foto di Alexander Stein da Pixabay.