Bibite gassate, rischio ictus in aumeto per le donne

ROMA – E’ proprio il caso di dire: aveva ragione il ministro della Salute Renato Balduzzi, con la sua “tassa” sulle bibite. Perché è ufficiale: le bevande analcoliche gassate possono aumentare il rischio di ictus nelle donne.

Lo ha scoperto uno studio condotto da ricercatori dell’Osaka University, in Giappone, e della Menia University, in Egitto, che ha pure quantificato il rischio, superiore dell‘83% in chi beve una bibita al giorno, soprattutto se si tratta di donne. 

I ricercatori hanno seguito per 18 anni (dal 1990 al 2008) quasi 40.000 uomini e donne giapponesi tra i 40 e i 60 anni. I ricercatori hanno osservato l’alimentazione e soprattutto l’assunzione dei cosiddetti soft drink. 

Nei 18 anni di ricerca sono stati registrati 453 casi di cardiopatia ischemica e 1.922 casi di ictus

I risultati raccolti hanno evidenziato che nelle donne che bevevano un bibita al giorno il rischio di ictus aumentava del 21%, e addirittura nelle donne che bevevano una bibita gassata (soda) al giorno il rischio di ictus ischemico aumentava dell’83%. Negli uomini, invece, il rischio aumentava solo leggermente.

 

 

Potrebbero interessarti anche...