life style

Yoga “fusion”, “flow” o acrobatico: ad ognuno il suo

Yoga "fusion", "slow" o acrobatico: ad ognuno il suo

ROMA – C’è quello “fusion“, che unisce musica e movimenti tipici delle arti marziali. Il “flow“, fluido come una danza, e l’acrobatico che unisce le acrobazie ai benefici del massaggio thailandese. E’ lo yoga, disciplina che aiuta a riscoprire sé stessi e a trovare l’equilibrio psichico e fisico attraverso la meditazione e il movimento. Molti i tipi di yoga esistenti, che rispondono alle esigenze di ognuno dei due milioni di italiani che lo pratica.

Lorenza Castagneri su Tutto Scienze de La Stampa spiega che tra tradizione e novità i tipo di yoga sono molti:

“Un esempio è il «Dinamic progressive fusion yoga», un tipo di yoga che si pratica con un sottofondo musicale e che unisce le 52 posizioni di base della disciplina con movimenti tipici delle arti marziali. Ma nel corso dell’ultimo «Yoga Festival», che si è tenuto a Milano, si è parlato anche dell’acro-yoga, una pratica che unisce yoga, acrobazie e i benefici del massaggio thailandese. Da fare rigorosamente in coppia”.

C’è poi il “flow”, che sembra una danza, spiega Giulia Borioli, ideatrice dello “Yoga Festival” organizzato a Milano, che spiega a La Stampa:

«Sappiamo bene che lo yoga è uno e che le posizioni sono specifiche, ma molte soluzioni innovative sono possibili. Anzi, sono sempre più numerose e diffuse».

E se il corpo ha bisogno di equilibrio, lo ha anche la testa, spiega la Borioli

“«Ma non ci si può limitare a questo aspetto, perché yoga è anche benessere della mente». Una delle nuove pratiche che guarda anche all’interiorità, infatti, è quella che lo contamina con i principi e i riti dello sciamanesimo. «Una tendenza – aggiunge Borioli – che cerca di ristabilire un rapporto tra uomo e natura»”.

Esiste poi lo yoga “da palestra”, come il jivamukti yoga, sviluppato dai guru David Life e Sharon Gannon:

“«La sua caratteristica è che i movimenti sono poco netti. Si tratta di qualcosa di simile a un flusso continuo, molto lento», spiegano gli esperti”.

Mentre lo Iyengar yoga utilizza tipi diversi di oggetti: dai mattoncini in sughero a  nastri e coperte

“che aiutano a raggiungere il perfetto allineamento del corpo. «E così permettono all’energia vitale di scorrere senza blocchi»”.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.