life style

Viaggi in autunno: le mete più cercate e 6 isole per rincorrere l’estate

Santorini

Se sei tra quelli che ama i viaggi in autunno, sappi che questo è uno dei periodi migliori per viaggiare. L’estate è terminata, ma non la voglia di viaggiare, tanto che molti italiani stanno facendo le valige per una vacanza fuori stagione. A rivelarlo è Volagratis.com che, analizzando il numero di prenotazioni effettuate per i mesi di settembre, ottobre e novembre 2021, ha evidenziato un aumento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2020. Segno che il desiderio di scoprire posti nuovi e di staccare la spina non si è esaurito con l’arrivo dell’autunno.

Viaggi in autunno, l’identikit di chi ama farlo

A partire sono in particolare le coppie (45%), seguite da adulti che viaggiano in solitaria (33%) e dai gruppi di amici (15%). Minimi invece i viaggi in famiglia (5%) e con bambini al seguito (2%), complice anche il ritorno tra i banchi di scuola in presenza. Tra le tipologie di alloggio la preferita si riconferma l’hotel, con il 75% delle preferenze. Ma a crescere sono i soggiorni nelle alternative accommodation (25%), ossia quelle soluzioni che garantiscono una maggiore indipendenza e flessibilità come appartamenti (29%), Bed & Breakfast (23%), aparthotel (21%) e guest houses (15%), che registrano invece un aumento rispettivamente del 5% e del 7% rispetto agli stessi periodi del 2020 e del 2019.

I viaggi autunnali, che durano in media 5 notti per la soluzione volo+hotel e 3 notti per la soluzione solo hotel, si riconfermano, come durante l’estate, last minute, con il 14% degli italiani che prenota a 1-2 settimane dal viaggio. L’11% che effettua la prenotazione con 2-3 settimane di anticipo e il 10% che prenota 4-7 giorni prima della partenza.

L’allentamento delle misure restrittive nel settore travel, però, concede un po’ di respiro ai viaggiatori autunnali. Tanto che si registrano percentuali dell’11% anche tra le prenotazioni a distanza di 4-6 settimane o 8-12 settimane dal viaggio.

Tra le destinazioni più prenotate ci sono in particolare le città europee, con la classifica internazionale guidata da Barcellona, Amsterdam e Parigi e quella italiana che vede in testa Roma e Firenze. E le isole, mete ideali per chi ama i viaggi in autunno non rinunciando a sole e mare. In particolare, tra le destinazioni più prenotate spiccano Ibiza, che registra per il periodo settembre-novembre 2021 un aumento del 128% rispetto agli stessi mesi del 2020. Ma anche Maiorca (+271%) e Santorini (+334%).

Viaggi in autunno, le mete per rincorrere l’estate

Per chi non è pronto a rinunciare all’estate e vuole ricorrere il sole e le alte temperature, Volagratis.com suggerisce 6 isole da raggiungere nei prossimi mesi. Dalle spagnole Ibiza e Maiorca fino alle Azzorre, passando per Pantelleria e Réunion, territorio francese nell’Oceano Indiano per chi vuole lasciare l’Europa senza lasciarla realmente.

Ibiza, tra immersioni e storia

Se in piena estate Ibiza è la terra della movida, delle feste in riva al mare e della musica, con l’arrivo dell’autunno le acque dell’isola si calmano regalando un ambiente rilassante nel quale godere di tramonti suggestivi. E’ più riparata dai venti rispetto alle altre sorelle dell’arcipelago ed è caratterizzata da temperature che raggiungono i 25° anche tra ottobre e novembre. Per i viaggi in autunno Ibiza è tra le mete top e, a chi la visita, regala la possibilità di vivere esperienze uniche in totale tranquillità. Fare snorkeling e immersioni, per esempio, ma anche visitare, senza la calca estiva, la zona più antica dell’isola, Dalt Vila, con le sue mura Patrimonio UNESCO.

Pantelleria, tra buona cucina e terme naturali

Ottobre e novembre sono i mesi migliori per visitare Pantelleria. Questo perché il caldo estivo lascia il posto all’aria fresca, il poco vento trasforma il mare in una distesa d’olio. E, visti i pochi turisti, ci si può immergere in totale tranquillità nelle sorgenti naturali d’acqua calda, come quella del Lago di Venere o la Stufa di Khazen, che raggiungono i 40°. È la destinazione perfetta per chi, alla natura, vuole affiancare anche la buona tavola, tra capperi e vini d’eccellenza, come il Passito che caratterizza l’isola siciliana.

Maiorca, tra riserve naturali e spiagge

Spiagge bianche, acque turchesi e grotte suggestive da scoprire. Ma anche la storia racchiusa nella fortezza e nella cattedrale di Palma o la natura della Riserva naturale di S’Albufereta o del Parco Naturale di Sa Dragonera, un territorio quasi vergine ricco di specie animali. Maiorca è piena di opportunità tutto l’anno e l’autunno non fa eccezione. Per trascorrere qualche giorno in riva al mare, le spiagge da segnare sulla mappa sono Playa de Formentor o la piccola e raccolta Caló del Moro, per un’esperienza più intima.

Réunion, tra vulcani e foreste incontaminate

Bagnata dall’Oceano Indiano, al largo del Madagascar, Réunion è la destinazione perfetta per chi vuole uscire dall’Europa senza uscire dall’Europa. L’isola, infatti, è un dipartimento d’oltremare francese e segue quindi le normative previste per il Paese. Circondata dalla barriera corallina, un paradiso per gli amanti delle immersioni. Réunion è anche la meta ideale per chi vuole immergersi nella natura incontaminata. Il suo cuore, infatti, è ricoperto da una rigogliosa foresta pluviale che si snoda intorno ai crateri di antichi vulcani estinti e altri ancora attivi, come il Piton de la Fournaise, alto oltre 2000 metri. Meta perfetta per i viaggi in autunno.

Santorini, tra angoli romantici e spiagge rosse

Sorta su ciò che rimane di un antico vulcano ora coperto dal mare, Santorini è una delle isole greche più famose. E’ frequentata in estate da viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Con l’autunno, però, questo angolo delle Cicladi tinto di bianco e azzurro si svuota. E permette, a chi la visita, di scoprirla in tutta tranquillità e in tutta la sua bellezza, dalle casette a strapiombo sul mare fino agli isolotti di Nea Kameni e Palea Kameni. Dove si può fare il bagno nelle sorgenti d’acqua calda e camminare su sentieri di lava solidificata. Per aggiungere un altro colore alla tavolozza c’è infine la spiaggia rossa di Akrotiri, sulla costa meridionale dell’isola.

Azzorre, tra sport e whale watching

Territorio portoghese bagnato dall’Oceano Atlantico e ribattezzate le Hawaii d’Europa, le Azzorre sono un paradiso naturale, la destinazione ideale per chi vuole immergersi nella natura, tra vegetazione rigogliosa e acque da sogno, ma senza rinunciare allo sport, perché grazie ai numerosi percorsi l’arcipelago è l’ideale per gli amanti del trekking o della mountain bike. Tutto l’anno, ma soprattutto nei mesi di marzo e ottobre, inoltre, queste isole vulcaniche regalano uno spettacolo più unico che raro: l’avvistamento delle balene.

Leggi anche: 6 modi per rispettare la dieta anche quando sei in viaggio.