Marito muore di cancro, lei conserva lo sperma e dà alla luce due gemelli

Marito muore di cancro, lei conserva lo sperma e dà alla luce due gemelli

Una donna britannica ha dato alla luce due gemelli avuti con la fecondazione assistita e usando lo sperma congelato del marito morto di cancro.

Lucy Kelsall, 37 anni, ha avuto i suoi piccoli 10 settimane fa usando il liquido seminale del marito, scomparso per un tumore alla gola nel 2017.

I due erano convolati a nozze nel 2012 e prima che lui morisse lei gli ha fatto la promessa di diventare madre anche dopo morte dell’uomo.

Sebbene ci fossero poche possibilità per una riuscita positiva della fecondazione, Lucy è riuscita a realizzare il suo sogno.

Le parole della neo mamma.

“Pochi giorni prima che morisse, gli ho detto che avrei ancora avuto il suo bambino ed era così sorpreso e felice”, ha spiegato la neo mamma, come si legge sul Daily Mail.

“Sembrava così orgoglioso e sarebbe stato un padre straordinario. È stato così emozionante alla nascita e ancora non riesco a realizzare il fatto che ho un po’ di David con me per sempre”.

“Quando ho scoperto che c’erano due battiti cardiaci, i medici sono rimasti sbalorditi”, ha specificato.

Due anni dopo il matrimonio è piombata la notizia della malattia di David, che si è sottoposto a numerosi cicli di chemioterapia oltre alle operazioni.

All’inizio della loro conoscenza i due non pensavano a creare una famiglia, ma dopo le nozze le cose sono cambiate.

“Nessuno di noi due voleva figli, ma non appena ci siamo sposati è cambiato”, ha detto Lucy.

La vita stravolta dalla diagnosi del cancro.

“Nel 2014 ha avuto un mal di gola che non è andato via e un paio di mesi dopo gli è stato diagnosticato un cancro alla gola”, ricorda la vedova.

“Ho dovuto imparare a leggere le labbra perché non poteva parlare. Anche se soffriva molto e non riusciva a parlare, ha solo riaffermato la sua fede”.

“Aveva una visione completamente nuova della vita”.

“Gli ha solo fatto apprezzare la vita su un altro livello e molte persone non hanno quella visione della vita”, ha sottolineato.

 

Potrebbero interessarti anche...