Categorie
cronaca

Anne Naysmith, da pianista di successo a “Lady stracciona”

LONDRA – Sono ormai lontani i tempi dei concerti al pianoforte del Wigmore Hall di Londra. Adesso Anne Naysmith rischia di perdere anche il tetto sopra la testa.

Un tempo pianista tra le migliori della sua generazione, adesso Anne, 75 anni, è soprannominata la “lady stracciona”, non ha più una casa, e va in giro coperta di abiti logori.

Tutto per un cuore spezzato… Dopo una grande delusione d’amore Anne finì in depressione, venne cacciata dal suo appartamento a Prebend Gardens, Chiswick. Allora aveva 39 anni, e iniziò a dormire nella sua Ford Consul, prendendo spunto dalla Miss Shepherd di “Lady in the Van” di Alan Bennet.

Dieci anni fa, però, gli abitanti del quartiere hanno iniziato a lamentarsi, e la sua auto è stata portata via. Lei si è trovata un riparo in un parcheggio, circondandosi di fiori presi qua e là e ricevuti in regalo da chi ormai la conosceva, coltivando alberi da frutto e piccole piante.

Ma un giorno anche quella baracca è stata distrutta, ritenuta una sorta di discarica. Lei se l’è trovata distrutta, quella capanna che aveva costruito con tanta attenzione, anche se agli occhi dei più non appariva così.

A quel punto miss Naysmith ha trovato un nuovo ricovero sulle banchine della stazione della metropolitana.

I suoi giorni cominciano lavandosi nei bagni pubblici, pulendo i suoi vestiti con la canna dell’acqua al distributore della benzina. Poi trascorre la mattina a raccogliere dai negozi i rifiuti ancora commestibili per nutrire se stessa e i piccioni.

Ogni giorno ascolta i processi in tribunale. Il suo interesse per la legge risale all’infanzia. Una volta al mese si immerge tra i libri e gli spartiti della  Barbican music library: è al sua unica concessione alla vita passata, di cui si rifiuta di parlare.

Adesso, però, Anne non sa che sarà della sua vita. Dice di essere stata devastata dalla vista della sua “casa” abbattuta. Betty Furner, una signora che abita nei paraggi, racconta di averla trovata tremante, in stato di shock.

Tutti gli abitanti della zona si sono stretti intorno alla lady “stracciona”.

 

 

1 risposta su “Anne Naysmith, da pianista di successo a “Lady stracciona””

Si contrita il cuore leggendo casi del genere tanto pietosi, incredibili ma realmente veri;anche in Italia ci sono tante povere e brave persone nelle condizioni della signora del presente articolo.

Si decantano tanto i personaggi del potere;(COMPRATO), pur se hanno amministrato è amministrano al completo rovescio;ed in modo particolare si decantano tanto i don, don don,don,don,don;”PARDON”era incastrato il battente del campanaccio tra la iosa del danaro che possiedono, ottenuto prendendo in giro,à beffe,è per i fondelli la gente per troppa credulità cristiana,depredandoli ben bene;cosi essi conducono la vita da pascià,tra vesti pomposi,alloggi lussuosi,decine e decine di persone al loro servizio;con tutto quello sfarzo à spese pubbliche,non sarebbe l’ideale recuperare l’umanità sfortunata ???????

Chiedo scusa degli eventuali errori di ortografia ho frequentato solo la IV elementare per crudeltà altrui.
Presidente Associazione A.N.I.O.P.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.