Categorie
benessere

L’importante differenza tra zuccheri aggiunti e zuccheri naturali

Ormai saprai che mangiare meno zucchero è benefico per la tua salute. Ma forse non sai che non tutti gli zuccheri sono uguali. Per l’esattezza, ce ne sono due tipi: gli zuccheri aggiunti e quelli naturali. Vediamo allora le differenze e quale è meglio scegliere per la nostra salute e per rimanere in forma.

Il nostro cervello ha bisogno di zucchero per sopravvivere -zucchero naturale. Invece, il tuo cervello e il tuo corpo possono fare a meno  degli zuccheri aggiunti, che vengono inseriti negli alimenti che di solito non contengono zucchero.

Qual è la differenza tra zuccheri aggiunti e naturali?

Gli zuccheri naturali si trovano negli alimenti in modo -appunto- naturale e fin dall’inizio. Sono presenti in alimenti come frutta, alcune verdure e latticini. Gli zuccheri aggiunti non sono presenti in natura negli alimenti e vengono aggiunti per migliorarne il sapore. Anche quando lo zucchero proviene da una fonte apparentemente sana, come il miele o l’agave, è considerato uno zucchero aggiunto se non è presente nell’alimento fin dall’inizio. Sebbene sia vero che queste sostanze possono avere un valore nutritivo nominalmente maggiore rispetto allo zucchero trasformato puro, sono comunque carenti di fibre e hanno un impatto simile agli altri zuccheri aggiunti.

Ad esempio, una porzione di yogurt greco senza grassi contiene quasi 5 grammi di zucchero naturale, ovvero quello che si trova nello yogurt sin dall’inizio. Ma una porzione di yogurt greco senza grassi zuccherato alla vaniglia può arrivare fino a 14 grammi di zucchero, alcuni dei quali vengono aggiunti durante il processo di produzione.

Il nostro corpo conosce la differenza tra zuccheri naturali e aggiunti?

Ecco la parte sorprendente dello zucchero: non c’è differenza chimica tra lo zucchero naturale e quello aggiunto. Sono fatti delle stesse molecole: glucosio e fruttosio (e poi c’è anche il lattosio, che si trova nei latticini).

Tecnicamente, il tuo corpo non può distinguere tra zucchero naturale e zuccheri aggiunti. Ciò significa che una cucchiaiata di zucchero da tavola, una spruzzata di agave e il lattosio presenti in quello yogurt greco vengono elaborati dal tuo corpo allo stesso modo. Lo zucchero è zucchero, non importa che nome abbia.

Ma vi è una differenza negli alimenti che contengono questi zuccheri. Gli alimenti con zuccheri naturali sono dotati di altri componenti sani, come fibre e sostanze nutritive, che offrono al tuo corpo un’alimentazione completa e aiutano il tuo organismo a elaborare lo zucchero in modo più sano. Invece, lo zucchero aggiunto non offre questi benefici e, se consumato in eccesso, fa più male che bene.

Lo zucchero nella frutta fa male?

A meno che tu non abbia patologie specifiche (per esempio il diabete) non devi preoccuparti dello zucchero nella frutta. Perché otterrai anche molti benefici mangiando la frutta, come per esempio le fibre, per questo non deve essere bandita dalla dieta. Quando si consumano fibre (solubili), si forma un gel nell’intestino che crea una barriera per rallentare l’assorbimento del fruttosio, che protegge il fegato.

Al contrario, quando mangi zuccheri aggiunti senza fibre, stai inondando il tuo fegato di fruttosio. Se travolgi il fegato con il fruttosio, questo trasforma la quantità in eccesso in grasso.

Leggi anche: Dimagrire, 7 cibi insospettabilmente ricchi di zuccheri

Gli zuccheri aggiunti fanno male?

Consumare troppi cibi con zuccheri aggiunti è semplicemente uno spreco dell’apporto calorico giornaliero. Non solo, potresti anche danneggiare la tua salute a breve e lungo termine. L’infiammazione di basso grado a cui il tuo corpo può andare incontro quando consumi troppo zuccheri aggiunti può metterlo sotto stress e portare a cattive condizioni di salute. Eliminando lo zucchero aggiunto dalla tua dieta, il tuo intestino può svolgere meglio le sue funzioni.

Quali alimenti contengono zuccheri aggiunti?

Ci sono alcuni  cibi insospettabili che li contengono. La maggior parte dei consumatori tende a prestare attenzione solo agli zuccheri aggiunti nei cibi dolci, come biscotti o torte. Tuttavia, lo zucchero aggiunto, i carboidrati raffinati e i dolcificanti artificiali sono presenti anche in molte delle principali marche di sugo per pasta, pane, barrette di cereali, yogurt, ketchup, condimenti per insalata e altro.

Per evitare di consumare troppo zucchero aggiunto, tutto ciò che devi fare è leggere l’elenco degli ingredienti. Se l’elenco contiene zucchero o uno qualsiasi dei suoi  altri nomi, allora è un alimento con aggiunta di zucchero.