Categorie
benessere

Se sei a dieta fai attenzione quando fai la spesa: questi alimenti non sono sempre sani come credi

Quando siamo a dieta, la prima cosa a cui fare attenzione è la scelta dei cibi. La nostra alimentazione deve essere sana, equilibrata e ricca di nutrienti. Tuttavia, quando andiamo a fare la spesa, dobbiamo stare attenti perché non sempre i cibi che pensiamo siano sani, lo sono davvero.

La commercializzazione dei prodotti alimentari tende a spingere al limite la veridicità delle etichette, sfruttando qualsiasi scappatoia normativa per poter presentare un prodotto come qualcosa che “quasi” non è. Ecco perché è importante stare all’erta per non portare sulla nostra tavola prodotti che convenzionalmente consideriamo sani ma che in realtà non lo sono poi così tanto.

Per esempio, i prodotti freschi che dovrebbero essere consumati entro pochi giorni, ma presentano miracolosamente una lunga data di scadenza. Spesso, contengono un’enorme quantità di conservanti e non hanno quasi nulla a che fare con ciò che pubblicizzano.

Succhi di frutta confezionati

I succhi di frutta confezionati hanno sempre un package molto invitante. Hanno colori molto accesi e vengono spesso mostrati con fotografie di frutta fresca. Questo aiuta a mantenere una percezione iniziale che siano sani e che forniscano vitamine e un sapore molto naturale. Tuttavia, i succhi di frutta confezionati sono un prodotto di marketing che costituisce quasi sempre un trompe l’oeil alimentare, perché sembrano una cosa ma in realtà sono un’altra.

Già i succhi naturali, che puoi realizzare in casa con frutta fresca e uno spremiagrumi, sono sconsigliati se quello che vuoi veramente consumare è la frutta. Questo perché elimini la fibra, parte essenziale del frutto. Ebbene, quando consumi succhi confezionati dovresti sapere che la percentuale reale di frutta che stai assumendo è minima e che, spesso, sono ricchi di zuccheri aggiunti.

Leggi anche: Se vuoi dimagrire attento a queste abitudini che ti fanno mangiare più del necessario

Affettati confezionati, attenzione se sei a dieta

Quando si è a dieta, non tutti gli affettati sono da eliminare. Prosciutto crudo con poco grasso, bresaola, fesa di tacchino possono essere contemplati in un regime di alimentazione sano. Tuttavia, bisogna fare molto attenzione alla qualità e soprattutto agli affettati confezionati. La quantità di prosciutto o di tacchino in una confezione di queste, spesso, raggiunge quantità molto ridotte. Anche se l’etichetta pubblicizzi questi prodotti come sani e leggeri. Perché alla fine la quantità di carne di solito non supera il 50%.

Il prosciutto crudo per esempio è indicato nelle diete perché raggiunge a malapena le 200 calorie per 100 gr. E’ anche ricco di nutrienti ed è un prodotto valido per la merenda dei bambini, una volta ogni tanto.

Tuttavia, la metà di ciò che mangiamo quando acquistiamo prosciutti confezionati è fecola di patate, zucchero, farina e amido.

 Preferite sempre prosciutto crudo affettato al momento al banco e salumi biologici senza nitrati e nitriti (negli ingredienti non devono apparire nemmeno le sigle E249, E250, E251 ed E252, ma al loro posto acido ascorbico).

Leggi anche: Errori che ti impediscono di dimagrire e mangiare sano

Cereali per la colazione

Da decenni le pubblicità ci fanno credere che il modo migliore per iniziare la giornata è con una bella ciotola di cereali. Sono divertenti, hanno un ottimo sapore e forniscono infinite sostanze nutritive che ci daranno energia. Tuttavia, ciò non è sempre del tutto vero. E spesso questi prodotti minano la nostra dieta.

I cereali con colori e sapori divertenti, cioccolato o miele, sono davvero ricchi di zucchero. Tuttavia, con la definizione di cereali tendiamo subito a credere che siano sani. Perché è vero che cereali come l’avena, il riso o il grano forniscono valori nutrizionali molto sani: proteine, carboidrati e fibre. 

Ma se vengono aggiunti zuccheri, aromi e conservanti, il cibo che metteremo non avrà nulla a che fare con i cereali a cui ci riferiamo.