Categorie
benessere

Hai bisogno di una dose extra di minerali? Questi infusi ti aiuteranno

Alcuni infusi, grazie alle proprietà delle loro piante medicinali, possono aiutare ad assumere una dose di minerali extra nel caso tu ne abbia bisogno. I minerali, in fondo, sono nutrienti essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Meritxell Martí, direttore della farmacia Meritxell in Andorra, spiega a Hola: “Le piante acquisiscono i minerali dal terreno in cui crescono, motivo per cui le loro proprietà dipendono molto da dove provengono. Con un infuso, possiamo sciogliere gli elementi della pianta visto che l’acqua funge da solvente. I minerali sono importanti tanto quanto le vitamine, fanno parte delle reazioni metaboliche vitali del corpo. Alcuni minerali come calcio, silicio o magnesio fanno parte della struttura del corpo”.

L’esperto spiega che i minerali che possiamo trovare più frequentemente nelle piante sono calcio, fosforo, potassio, zolfo, sodio, cloro , magnesio, ferro, zinco, rame, iodio, manganese, boro o silicio. A differenza delle vitamine, i minerali non vengono distrutti dal calore, quindi possono essere assunti tramite un infuso.

Leggi anche:  Dieta sana, quali vitamine e minerali includere

Ortica

È uno degli infusi che ci regalerà più energia. E’ efficace soprattutto a livello protettivo delle vie urinarie e digestive. Meritxell Martí spiega che funziona benissimo come tonico. L’ortica, pianta officinale le cui proprietà benefiche vengono utilizzate da secoli, è ricca di ferro, calcio e magnesio.

Equiseto

Quest’erba si distingue, soprattutto, per la sua azione diuretica, ma anche, essendo molto ricca di silicio, ci aiuta se il nostro obiettivo è migliorare la compattezza della pelle. Contiene anche potassio, calcio, magnesio, alluminio e vitamina C. Senza dubbio, un’opzione molto completa per i nostri infusi.

Leggi anche: Cellulite, 6 erbe che drenano e sgonfiano

Avena sativa

L’esperta non si riferisce ai fiocchi d’avena in sé, ma ai gambi secchi dell’avena che, secondo il suo parere, ci forniranno non solo vitamina B ma anche molti minerali come calcio e magnesio. Quest’ultimo è molto utile per l’energia e per la sua azione benefica sulle ossa. Aiuta a migliorare la salute dei nostri capelli, della nostra pelle e delle nostre unghie.

Dente di leone

È un’erba leggermente amara e ha una buona capacità di purificare il sistema epatico, con un certo effetto lassativo, ma in generale si distingue per il suo effetto diuretico e disintossicante. Contiene vitamine del gruppo B, vitamina C, D e A, oltre a minerali, tra i quali possiamo evidenziare ferro, calcio, magnesio o potassio.

Pressione alta e colesterolo cattivo: contrastali con il tarassaco

Trifoglio rosso

È molto ricco di isoflavoni. Aiuterà il nostro sistema endocrino durante la fase della menopausa, aiutando soprattutto ad evitarne gli effetti collaterali calmandone le tipiche vampate di calore. È ricco di vitamine del gruppo B, ma anche di calcio, cromo, molibdeno, nichel e potassio.

Alga laminaria

Le alghe sono un’ottima fonte di minerali. L’alga laminaria, nota anche come Kelp, è un’alga piatta e si trova sulle rocce e sul fondo del mare. È considerato un superfood e ha un’azione diuretica. È ricca di potassio, magnesio, ferro, iodio e calcio. È anche un’importante fonte di vitamine del gruppo B, oltre che di A, C e D. Questa alga viene solitamente assunta come decotto anziché come infuso: viene cotta per circa 5 minuti, quindi lasciata riposare e filtrata. Va notato che come la maggior parte delle alghe, è molto ricca di iodio e, nelle persone con problemi alla tiroide, può interferire con i farmaci.

Ricordiamo che è importante sempre chiedere consiglio al proprio medico prima di assumere qualsiasi tipo di infuso o decotto.