Categorie
benessere

4 alimenti ricchi di grassi che possono aiutarti a dimagrire

Secondo la logica obsoleta: siccome i grassi hanno più del doppio delle calorie delle proteine ​​o dei carboidrati, e mangiare troppe calorie porta ad un aumento di peso, quindi bisogna mangiare meno grassi possibile. Anzi, se possibile, qualcuno pensa anche che andrebbero banditi. Giusto? Ah, se solo la vita fosse così semplice.

Per dimagrire in modo sano e a lungo termine, il procedimento è molto più complesso. Secondo un articolo apparso su The Lancet Diabetes and Endocrinology , la perdita di peso a lungo termine dipende da come il corpo elabora e interagisce con il cibo e tutti i suoi nutrienti, non solo dalle sue calorie.

In quale altro modo le diete moderatamente più ricche di grassi come la dieta mediterranea (42% di grassi, principalmente da olio extravergine d’oliva e noci) potrebbero continuare a essere collegate a un peso e auna circonferenza vita inferiore (nota anche come grasso della pancia)?

In una meta-analisi dell’Università di Harvard del 2015 su oltre 50 studi clinici, le diete a basso contenuto di grassi non hanno funzionato meglio delle diete ad alto contenuto di grassi per la perdita di peso a lungo termine.

Quindi, data la possibilità, non preferiresti includere cibi grassi, deliziosi e sani nel tuo regime dietetico? Ecco 4 alimenti che fanno al caso tuo.

Grassi sani, non rinunciare all’avocado

Il frutto grasso e sano per eccellenza. Fino a qualche anno fa l’avocado veniva evitato per il ricco contenuto di grass. Ora sappiamo che il grasso monoinsaturo di cui è ricco è un grasso sano. Inoltre, l’avocado è ricco di antiossidanti come la luteina, che gli conferiscono il suo caratteristico colore verde (è in concentrazioni più elevate nella polpa verde più scura più vicina alla buccia).

Secondo un piccolo studio pubblicato sul Journal of Nutrition, gli avocado possono anche aiutarti a sentirti più sazio più a lungo. I ricercatori hanno aggiunto circa la metà di un avocado Hass al pranzo di 26 adulti in sovrappeso e hanno testato quanto questo li faceva sentire sazi per le cinque ore dopo il pasto. Hanno valutato il loro appetito su scala visiva prima e dopo il pranzo, e i risultati mostrano che, rispetto al pasto di controllo senza avocado, il pranzo con avocado aggiunto ha saziato i partecipanti il 23% in più.

Olio extravergine d’oliva, il re dei grassi sani

L’olio extravergine d’oliva è un caposaldo della dieta Mediterranea. Questa dieta prevede che circa il 40% delle calorie vengano dai grassi, non a caso questa dieta rappresenta un valido approccio alimentare per mangiare in modo sano, dimagrire e mantenere il peso corporeo in salute. In uno studio durato un anno pubblicato sul Journal of the American College of Nutrition, le diete mediterranee ricche di olio extravergine d’oliva hanno portato a riduzioni significative del peso e della circonferenza della vita.

Leggi anche: Quali sono i grassi sani e perché non devi aver paura di includerli nella dieta

Uova intere

Le uova offrono proteine ​​sazianti, grassi sani ed è una delle poche fonti alimentari di vitamina D comunemente consumate. Questo, però, solo se consumi l’uovo intero, poiché molti dei nutrienti sono nel tuorlo d’oro.

Gli studi clinici suggeriscono anche che includere le uova nella dieta può aiutare con la gestione del peso. Uno di questi studi pubblicato sull’International Journal of Obesity, ha confrontato dei tipici cibi per la colazione americana: uova e bagel. Lo studio includeva una colazione da 340 calorie – uova o bagel – per adulti con una dieta ipocalorica o meno. Quando i partecipanti hanno iniziato a ridurre le calorie, le uova sembravano dare loro una spinta. Hanno perso il 65% in più di peso. Tuttavia, senza il controllo delle calorie, era difficile vedere alcun effetto.

Frutta secca

La frutta secca è salutare per il cuore, ma molte analisi suggeriscono che è anche amica del nostro peso corporeo. In uno studio osservazionale che esaminava le abitudini alimentari passate di 14.386 persone, coloro che mangiavano almeno 50 gr di frutta secca a settimana tendevano ad avere un indice di massa corporea e una circonferenza della vita inferiori. Lo studio ha incluso diversi tipi di frutta secca: mandorle, noci del Brasile, anacardi, nocciole, noci di macadamia, noci pecan, pinoli, pistacchi e noci.